12 Luglio Lug 2015 2120 2 years ago

GIRO ROSA: Mara Abbott super, ma la regina è Van der Breggen

La statunitense svetta sola a San Domenico di Varzo, l’olandese controlla e si aggiudica la classifica finale – Elisa Longo Borghini conclude ottava, migliore delle italiane

Vanderbreggen Brinda

San Domenico di Varzo (VCO) (12/7) – L’arrivo in salita a San Domenico di Varzo conferma la classe in salita della statunitense Mara Abbott e incorona l’olandese Anna Van der Breggen regina del Giro Rosa. Straordinaria la perfomance odierna della prima, meritata la vittoria finale della seconda, che ha saputo gestire alla grande il vantaggio acquisito nella cronometro del Vergante.

Anna Van der Breggen, dopo aver aiutato Marianne Vos a vincere i mondiali di Valkenburg e Firenze, oltre al Giro d’Italia dello scorso anno, ha dimostrato quest’anno di avere tutte le doti per vincere in proprio. La perla è senza dubbio la Freccia Vallone sul Muro d’Huy.

La tappa finale del Giro Rosa prevede 92.7 km da Verbania a San Domenico di Varzo. Il primo attacco è della campionessa polacca Malgorzata Jasinska insieme alla giapponese Mayuko Hagiwara. Fallito il tentativo, ci provano Chantal Blaak (Boels-Dolmans), la Campionessa d'Italia Elena Cecchini (Lotto-Soudal) e Tayler Wiles (Velocio-SRAM). Anche questa fuga stenta a decollare, ma il gruppo comincia a sgretolarsi.

Si portano sulle tre fuggitive la canadese Joëlle Numainville, Elisa Longo Borghini (Wiggle-Honda), Lucinda Brand (Rabo Liv) Megan Guarnier e Demi De Jong (Boels-Dolmans). Guarnier e Longo Borghini. La reazione del gruppo è veemente e rimescola le carte. Attaccano ancora Uenia Fernandes e Marta Tagliaferro (Alé-Cipollini-Galassia) e Ilaria Sanguineti.

Dopo chilometri di continui scatti e inseguimenti si forma in testa un gruppo di dodici composto da Malgorzata Jasinska, Uenia Fernandes e Marta Tagliaferro (Alé-Cipollini-Galassia), Chloe McConville e Valentina Scandolara (Orica-AIS), Soraya Paladin e Chiara Pierobon (Top Girls-Fassa Bortolo), Annemiek Van Vleuten (Bigla), Shara Gillow (Rabo Liv), Mayuko Hagiwara (Wiggle-Honda), Anisha Vekemans (Lotto-Soudal), Silvia Valsecchi (BePink-LaClassica) e Lara Vieceli (Michela Fanini-Rox).
Sulla salita finale di 11 chilometri con una pendenza media del 7.8% che portano a San Domenico di Varzo c’è il recital di Mara Abbott. La statunitense arriva con 55" di vantaggio su Anna Van der Breggen, che mette al sicuro il suo scettro. Al terzo posto Flavia Oliveira a 1’13”. Seguono a 1'46" Megan Guarnier ed Ashleigh Moolman, poi Francesca Cauz sesta a 1'55" e migliore delle italiane.
La classifica finale vede in testa Anna Van der Breggen, con Mara Abbott seconda a 1'30" e Megan Guarnier terza a 1'43". La migliore italiana è Elisa Longo Borghini, ottava a 8'17".

Segue aggiornamento

9^ TAPPA
1. Mara Abbott (Wiggle Honda)
2. Anna van der Breggen (Rabo Liv Woman) a 55"
3. Flavia Oliveira (Alé Cipollini) a 1'13"
4. Megan Guarnier (Boels Dolmans) a 1'46"
5. Ashleigh Moolman Pasio (Bigla Pro Cycling)
6. Francesca Cauz (Alé Cipollini) a 1'55"
7. Katarzyna Niewiadoma (Rabo Liv Woman) a 2'14"
8. Pauline Ferrand-Prevot (Rabo Liv Woman)
9. Tetyana Ryabchenko (Inpa Bianchi Giusfredi) a 3'12"
10. Claudia Lichtenberg (Team Liv-Plantur) a 4'35"

CLASSIFICA FINALE
1. Anna van der Breggen (Rabo Liv Woman)
2. Mara Abbott (Wiggle Honda) a 1'30"
3. Megan Guarnier (Boels Dolmans) a 1'43"
4 Ashleigh Moolman Pasio (Bigla Pro Cycling) a 2'12"
5. Katarzyna Niewiadoma (Rabo Liv Woman) a 3'11"
6. Pauline Ferrand-Prevot (Rabo Liv Woman) a 6'57"
7. Flavia Oliveira (Alé Cipollini) a 7'35"
8. Elisa Longo Borghini (Wiggle HOnda) a 8'17"
9. Evelyn Stevens (Boels Dolmans) a 9'08"
10. Shara Gillow (Rabo Liv Woman) a 10'07"

LE MAGLIE
Maglia Rosa: Anna Van der Breggen (Rabo-Liv)
Maglia Ciclamino: Megan Guarnier (Boels - Dolmans)
Maglia Verde: Flavia Oliveira (Alè-Cipollini)
Maglia Bianca: Katarzyna Niewadoma (Rabo-Liv)
Maglia Blu: Elisa Longo Borghini (Wiggle Honda)