21 Aprile Apr 2017 2316 6 months ago

CROAZIA: Ruffoni bis, Nibali nuovo leader

Il bresciano precede Minali e Saitskiy, il siciliano indossa la maglia di leader

Nibali Ruffonicroazia

Umag (CRO) (21/4) – Seconda vittoria consecutiva per Nicola Ruffoni che oggi si è aggiudicato anche la quarta tappa del Tour of Croatia. Sul traguardo di Umag il bresciano della Bardiani CSF ha superato allo sprint Riccardo Minali (Astana) e Ivan Savitskiy (Gazprom-Rusvelo). Ma la beffa più grande della giornata è per Alan Marangoni (Nippo-Vini Fantini), ultimo superstite della fuga di giornata, ripreso a poche decine di metri dal traguardo e alla fine sesto (foto KL).

Il siciliano Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) è il nuovo leader della classifica generale alla vigilia della tappa più attesa, con arrivo in salita.

Marangoni, Johannes Schinnagel (Team Felbermayr – Simplon Wels), Daniel Turek (Israel Cycling Academy) e Antonio Di Sante (GM Europa Ovini) sono stati i protagonisti della lunga fuga di giornata.

Ruffoni Replicacrozia

“Sono partito lungo per i miei standard e sapevo essere un azzardo” ha spiegato Ruffoni titolare anche della maglia della classifica a punti. “La strada scendeva leggermente, Maragoni era lì davanti ed ero convinto di poterlo recuperare. Il rischio più grande era quello di essere rimontato, ma non potevo fare altro. Oggi è stato premiato il coraggio di azzardare. E per vincere le volate, ci vuole anche quello”.

“Il momento di maggiore incertezza l’abbiamo vissuto a 5 km dal traguardo. Strade strette, passaggi rischiosi e i fuggitivi che non si vedevano, nonostante sapessimo che non avevano un vantaggio enorme. Arrivati sul rettilineo li abbiamo messi nel mirino ma faticavamo a riprenderli. Maestri ha svolto un gran lavoro in testa al gruppo insieme alle altre squadre dei velocisti. Io mi sono affidato ancora a Boem e Simion. Nicola è stato bravissimo a tenerci davanti e mantenere l’andatura alta, poi Paolo mi ha guidato in maniera eccezionale nella bagarre dell’ultimo chilometro, non senza qualche rischio”.

“Posso solo aggiungere un ringraziamento a tutta la squadra, ammiraglia compresa, perchè hanno creduto ancora una volta in me. Sono felice di non averli delusi e, ovviamente, di questo ottimo momento”.

4^ TAPPA

1 Nicola Ruffoni (Ita, Bardiani CSF) in 4h10’15”
2 Riccardo Minali (Ita, Astana Pro Team)
3 Ivan Savitskiy (Rus, Gazprom – Rusvelo)
4 Marco Canola (Ita, Nippo – Vini Fantini)
5 Dusan Rajovic (Srb, Adria Mobil)
6 Alan Marangoni (Ita, Nippo – Vini Fantini)
7 Daniel Auer (Aut, Team Felbermayr – Simplon Wels)
8 Giacomo Nizzolo (Ita, Trek-Segafredo)
9 Eduard Grosu (Rom, Nippo – Vini Fantini)
10 Gasper Katrasnik (Slo, Adria Mobil)

CLASSIFICA GENERALE:

1 Vincenzo Nibali (Ita, Baharain Merida Pro Cycling Team) in 18h13’38”
2 Jaime Roson (Spa, Caja Rural – Seguros RGA) a 2”
3 Jan Hirt (Cze, CCC Sprandi Polkowice) a 11”
4 Kanstantsin Siutsou (Blr, Bahrain Merida Pro Cycling Team) a 15”
5 Felix Grosschartner (Aut, CCC Sprandi Polkowice) a 17”
6 Oscar Eduardo Sanchez (Col, Bicicletas Strongman) a 27”
7 Jan Polanc (Slo, UAE Team Emirates) a 29”
8 James Knox (Gbr, Team Wiggins) a 34”
9 Branislau Samoilau (Blr, CCC Sprandi Polkowice)
10 Michal Schlegel (Cze, CCC Sprandi Polkowice)