15 Giugno Giu 2017 1903 10 days ago

GIRO D’ITALIA U23-ENEL: Trionfa il russo Pavel Sivakov

A Campo Imperatore il giovane della BMC è terzo e resiste all’attacco congiunto di Hinley (primo) e Hamilton (secondo)

Arrivogiro1

Campo Imperatore (AQ) (15/6) – Il russo del BMC Development Team Pavel Sivakov firma il Giro d’Italia U23-Enel dopo una strenua difese contro l’attacco congiunto portato dagli australiani della Michelton Scott Jai Hindley e Lucas Hamilton sulle rampe di Campo Imperatore (nella foto il podio con il Presidente della FCI Renato Di Rocco che si complimenta con i protagonisti).

La tappa finale va a Hindley, che precede sulla linea d’arrivo Hamilton, ma a soli 3” Sivakov è terzo e festeggia la vittoria finale ampiamente meritata nel 40° Giro Under 23, il Giro della rinascita.

La sua gioia esplode: “È stato un finale incredibile, ma soprattutto durissimo: sono davvero molto felice perché questa è la vittoria di tutta la squadra. Non siamo mai andati tanto forte, abbiamo davvero dominato e ringrazio uno ad uno i miei compagni! Voglio tutta la squadra con me sul podio, dobbiamo condividere questa gioia. Non importa aver vinto il Giro per pochi o tanti secondi, l'importante è avercela fatta. E ora? Un po' di riposo poi metto nel mirino Giro della Valle d'Aosta e Tour de l'Avenir”.

Settimatappa Arrivo
Sivakovgioia

LA DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DI ROCCO

"Il Giro d’Italia Under23 è tornato, dopo cinque anni, ed è stato un successo completo. Abbiamo assistito ad un Giro entusiasmante, disegnato per valorizzare il ciclismo dilettantistico ed anche il nostro territorio. La Federazione Ciclistica Italiana ha fortemente voluto il ritorno di questa importante corsa a tappe perché, dalle sue origini, ha tenuto a battesimo e lanciato grandi talenti: Da Moser ad Aru, passando per Battaglin, Casagrande, Pantani e Simoni. Complimenti quindi agli atleti italiani che si sono fatti valere, mettendo in evidenza il loro giovane talento e contribuendo così al successo del Giro. Complimenti al vincitore che per soli 9” ha difeso la Maglia Rosa. Complimenti a Marco Selleri, presidente della Nuova Ciclistica Placci 2013 che ha assunto direzione tecnica della competizione con risultati organizzativi di ottimo livello che hanno risposto alle esigenze degli atleti, squadre e personale al seguito, contando anche sulla determinazione e competenza di Davide Cassani. Tutto questo è stato possibile grazie agli Sponsors che credono nel ciclismo dilettantistico, categoria fondamentale per approcciarsi nel migliore dei modi al professionismo"

Brindisifinale

L’ultimo atto non ha lesinato emozioni. Da percorrere 148,9 km, con partenza anche oggi da Francavilla al Mare (Chieti) e arrivo agli oltre 2.000 metri di Campo Imperatore (Aquila).Dopo una cinquantina di chilometri si forma la fuga che tiene banco per buona parte della giornata. Ne fanno parte 16 uomini: Andrea Di Renzo (Marche), Cezary Grodzicki ed Eros Colombo (Palazzago), Mattia Melloni (Team Friuli), Michele Corradini e Paolo Baccio (Mastromarco), Michel Piccot (Gavardo), Emiel Planckaert (Lotto), Filippo Tagliani (Delio Gallina), Aleksandr Vlasov e Giacomo Garavaglia (Viris), Stephen Williams (SEG Racing), Jhon Anderson Rodriguez e Wilmar Paredes (Colombia), Francesco Mancini ed Andrea Villanti (Snep Focus).

La lunga salita che porta a Campo Imperatore è stata affrontata a buon ritmo, con la BMC Development Team a fare l’andatura. Il gruppetto di testa si sgretola e sulle prime rampe verso Campo Imperatore si avvantaggiano in due, Luca Covili del Team Palazzago Amarù e John Anderson Rodriguez della Nazionale Colombiana, riassorbiti a pochi chilometri dall’arrivo.

Negli ultimi due chilometri restano in dieci a giocarsela: Mark Padun (Colpack), Luca Covili (Palazzago), Nicola Conci (Zalf), Lucas Hamilton, Jai Hindley e Robert Stannard (Mitchelton Scott), Scott Davies (Team Wiggins), Nikolay Cherkasov (Gazprom RusVelo), Cristian Munoz (Colombia) e, naturalmente, la Maglia Rosa Sivakov.

All’ultimo chilometro l’attacco dei due australiani che staccano la Maglia Rosa, ma non abbastanza per colmare il ritardo in classifica generale. Il successore di Joseph Dombrowski, vincitore dell’ultimo Giro Dilettanti, nel 2012 è Pavel Sivakov!

SETTIMA TAPPA

1. Jai Hindley (Mitchelon Scott) Km. 148,9

2. Lucas Hamilton (Mitchelon Scott) s.t.

3. Pavel Sivakov (BMC Development Team) a 3"

4. Cristian Munoz (Nazionale Colombiana) a 9"

5. Scott Davies (Wiggins) a 15"

6. Mark Padun (Colpack) a 19"

7. Luca Covili (Team Palazzago) a 19"

8. Robert Stannard (Mitchelon Scott) a 33"

9. Nicola Conci (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 37"

10. Neilson Powless (Axeon Agen Berman) a 40"

CLASSIFICA GENERALE

1. Pavel Sivakov (BMC Development Team)

2. Lucas Hamilton (Mitchelon Scott) a 9"

3. Jai Hindley (Mitchelon Scott) a 17"

4. Scott Davies (Team Wiggins) a 45"

5. Mark Padun (Colpack) a 1'05"

6. Neilson Powless (Axeon Agen Berman) a 2'39"

7. Nicola Conci (Zalf Euromobil Désirée Fior) a 3'01"

8. Robert Stannard (Mitchelon Scott) a 3'25"

9. Nikoai Cherkasov (Gazprom Rusvelo U23) a 4'18"

10. Luca Raggio (GSC Viris Maserati) a 4'22"

LE MAGLIE

Magliaverde
Magliaazzurra
Magliarossa

Maglia Rosa Enel Energia: Pavel Sivakov

Maglia Rossa Vodafone Unlimited: Jasper Philipsen

Maglia Verde Friliver Sport: Nicholas Dlamini

Maglia Bianca Pirelli: Pavel Sivakov

Maglia Azzurra GLS: Alvaro Jose Hodeg