17 Giugno Giu 2017 1858 2 months ago

CORSE STF: Gran numero di Francesco Romano a Montalto

L'under siciliano del Team Palazzago Amarù stacca tutti nel penultimo giro – Sul podio Mudgway (Nuova Zelanda) e Burchio (Hopplà Petroli Firenze);

Montalto2017 Podio

Montalto di Pergine Valdarno AR) (17/6) - Reduce dal Giro d’Italia dove è stato l’unico italiano ad ottenere il successo di tappa nella penultima giornata della corsa rosa, il siciliano Francesco Romano del Team Palazzago Amaru ha vinto per distacco con un finale di corsa straordinario il quarto Memorial Daniele Tortoli organizzato dal G.S. Montalto e dagli sportivi di Montalto di Pergine Valdarno per ricordare questo indimenticabile personaggio del ciclismo morto nel luglio di quattro anni fa a soli 58 anni.

Un Romano dunque con la “gamba” da Giro d’Italia che ha lasciato tutti nel corso del penultimo giro, transitando da solo al suono della campana e resistendo fino alla fine nonostante la caccia di un ristretto plotoncino di inseguitori. Romani ha resistito fino alla fine cogliendo tra scroscianti applausi il meritato successo che gli fa onore e procura anche una soddisfazione immensa al suo direttore sportivo Olivano Locatelli, grande amico di Daniele Tortoli e che qualche settimana fa fu ospite d’onore alla cerimonia di presentazione della gara aretina valevole anche per il Trofeo Petroli Firenze, l’azienda di Scandicci della quale è titolare un altro grande amico di Daniele, Sandro Pelatti.

Alla corsa, resa dura anche dal caldo, hanno preso il via 111 corridori con uno schieramento di alta qualità che comprendeva anche il campione europeo della categoria Riabushenko premiato prima del via dagli organizzatori e giunto quarto al termine di una buona prestazione, oltre alle formazioni della Lotto Soudal e della New Zeland.

Oltre alla straordinaria prodezza di Francesco Romano, un talento che non si scopre oggi ma che è migliorato molto rispetto alla stagione scorsa (e qui la mano di Locatelli è evidente) ricordiamo l’ottimo secondo posto del neozelandese Mudgway ed il terzo di Burchio, per il quale ha lavorato a fondo il suo compagno di squadra Rosa nel tentativo di annullare la fuga di Romano e quindi portare il suo compagno di squadra, ottimo velocista a lottare per il successo.

Gara bella a tratti avvincente, sempre combattuta sul circuito attorno a Montalto con una fuga di 29 corridori, poi di plotoncino di sette atleti ed infine il grande numero finale del siciliano Romano.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Francesco Romano (Team Pala Fenice) Km. 154 in 3h45’55”, media 40,900; 2. Luke Mudgway (New Zeland) a 12”; 3. Federico Burchio (Hopplà Petroli Firenze); 4. Aleksandr Riabuschenko (Team Pala Fenice); 5. Filippo Rocchetti (Zal Euromobil Desirèe Fior); 6. Emiel Planckaert (Lotto Soudal); 7. Yuri Colonna (Altopack Eppela); 8. Filippo Zaccanti (Team Colpack); 9. Andrea Di Renzo (Uc Porto Sant’Elpidio); 10. Massimo Rosa (Hopplà Petroli Firenze) a 30”.