8 Ottobre Ott 2017 1935 9 days ago

CORSE STF: Super Riabushenko nel G.P. Ezio Del Rosso

A Montecatini il bielorusso del Team Palazzago Amarù regola i compagni di fuga Orsini (Team Colpack) e Fabbro (Cycling Team Friuli)

Eziodelrossoarrivo

Montecatini Terme (PT) (8/10) - Un super Aleksandr Riabushenko si è imposto sul traguardo di Viale Verdi a Montecatini Terme, nel 66° Gran Premio Ezio Del Rosso, regolando i due bravissimi compagni di fuga, Orsini, che cercava il bis consecutivo avendo vinto per distacco l’anno prima, e Fabbro, ovvero altri due atleti tra i favoriti della classica pistoiese e pronti come il vincitore per il salto nei professionisti dopo una stagione da protagonisti ed essere stati nei giorni scorsi “stagisti” in gare professionistiche (foto Rodella).

Per il bielorusso del Team Palazzago Amarù una stagione straordinaria. Nove vittorie, con 4 perle, quella di oggi ma anche il Piccolo Giro di Lombardia, la Bassano-Monte Grappa, il Giro del Belvedere. Compirà 22 anni giovedì 12 ottobre; dal 2018 questo fortissimo atleta, sarà professionista nella UAE Team Emirates.

Eziodelrosso Podio8ottobre

Bravissimo Orsini che voleva il bis consecutivo riuscito solo a Luca Paolini nel ’98 e nel ’99. L’atleta di S. Croce sull’Arno, nipote dell’ex campione Andrea Taffi ha lottato come un gigante. E’ stato inferiore al vincitore solo in volata. Ottimo anche l’azzurro Fabbro, reduce dalla vittoria in Friuli e tra i migliori under 23 del 2017.

Non male Landi ed il giovane Bevilacqua. Il terzetto si è scatenato al quinto ed ultimo passaggio sulla salita di Vico, guadagnando mezzo minuto difeso splendidamente fino al traguardo di Montecatini gremito di sportivi. In 156 al via della corsa organizzata dal G.S. Le Casette con un podio finale di classe come si addice a questa corsa condotta a un ritmo infernale con una media finale superiore ai 43 orari.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Aleksandr Riabushenko (Team Palazzago Amarù) Km 179, in 4h08’40”; media Km 43,190; 2. Umberto Orsini (Team Colpack); 3. Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli); 4. Marco Landi (Hopplà Petroli Firenze) a 23”; 5. Mattia Bevilacqua (idem); 6. Toniatti; 7. Friscia; 8. Bais; 9. Tortomai; 10. Petroni.