8 Ottobre Ott 2017 1954 2 months ago

Parigi-Tours: Matteo Trentin chiude alla grande

L'ultima classica della stagione è per il corridore trentino, al settimo successo stagionale e per la seconda volta a bersaglio nella classica francese

Immagini

Che finale di stagione per il ciclismo italiano! Ieri l’impresa di Vincenzo Nibali: bis al Giro di Lombardia e vittoria n. 50. Oggi il successo di Matteo Trentin alla Parigi Tour, giunta alla 111° edizione, 234,5 km da Brou a Tours, la classica che chiude la stagione del grande ciclismo in Europa. Per Matteo, quarto al mondiale di Bergen, si chiude così un 2017 che lo ha proiettato in una nuova dimensione.

Le quattro tappe alla Vuelta e il podio sfiorato al Mondiale norvegese, oltre al successo odierno, ci consegnano un corridore che, da ottimo secondo è diventato capitano e uomo vincente. L’epilogo di oggi è anche un inno al fair play che regna nella Quick Step. Trentin, infatti, ha vinto anche grazie alla volata che gli ha “tirato” il compagno di colori Niki Terpstra, nonostante questa sia l’ultima gara del trentino con la maglia della formazione belga. Dal prossimo anno correrà con la Orica Scott e forse si poteva anche immaginare che poteva giungere un ordine diverso dall’ammiraglia. Invece…

La corsa si è decisa come spesso accade sugli ultimi strappi. Ed è stato proprio Matteo Trentin il primo ad attaccare appena iniziata la Côte de Beau Soleil, dove è terminata anche la lunga azione di Brian Van Goethem e Lawrence Naesen che complessivamente sono rimasti in testa per più di 210 chilometri di gara. Il più pronto a seguire l’accelerazione dell’italiano della Quick-Step Floors è stato il danese Søren Kragh Andersen (Sunweb) e poi s’è formato in testa un drappello che comprendeva cinque uomini.

Sull’ultimo strappo, la Côte de l’Epan, mentre i primi inseguitori, guidati ad un André Greipel in ottime condizioni di forma, stavano riportandosi sulla testa della corsa, davanti ha accelerato di nuovo Matteo Trentin che è portato dietro ancora Søren Kragh Andersen. In cima all’ultima salitella di giornata, a poco più di 7 chilometri dall’arrivo, Trentin si è accorto che da dietro stava rientrando anche il suo compagno di squadra Niki Terpstra e così è bastato un leggerissimo rallentamento per creare un terzetto al comando.

In volata Søren Kragh Andersen non è fermo, ma il giovane danese nulla ha potuto contro uno scatenato Matteo Trentin: all’inizio i due sono rimasti quasi spalla a spalla, poi più ci si avvinava alla linea del traguardo più aumentava il vantaggio dell’azzurro che quindi è andato a conquistare la sua settima vittoria stagionale, la seconda nella classica francese.

Ordine di arrivo
1. Matteo Trentin, Quick-Step Floors in 05h 22' 51''
2. Søren Kragh Andersen, Team Sunweb stesso tempo
3. Niki Terpstra, Quick-Step Floors a 1"
4. André Greipel, Lotto Soudal a 7"
5. Ariel Maximiliano Richeze, Quick-Step Floors a 7"
6. Oliver Naesen, Ag2r La Mondiale, a 7"
7. Yves Lampaert, Quick-Step Floors a 7"
8. Andrea Pasqualon, Wanty Groupe a 7"
9. Mike Teunissen, Team Sunweb, a 7"
10. Jean-Pierre Drucker, Bmc, a 7"