5 Giugno Giu 2017 1149 one year ago

Cycling Team Friuli protagonista al Tour of Bihor

Ottimi risultati sulle strade rumene per i ragazzi bianconeri a conferma della la grande crescita di condizione e permettono al sodalizio friulano di rinvigorire le proprie ambizioni in vista della seconda parte di stagione.

DOC 1496604998

Udine, 04 giugno 2017 - "Siamo sulla strada del ritorno e, a casa, porteremo la Maglia dei Traguardi Volanti, un secondo posto nella graduatoria riservata ai giovani, un decimo posto in classifica generale e due piazzamenti in top-ten di tappa. Ma, soprattutto, torneremo a casa con la certezza di aver onorato al meglio la nostra maglia."
L'orgoglio espresso dal Ds Renzo Boscolo ben rappresenta la soddisfazione e i sentimenti del Cycling Team Friuli per un Tour of Bihor-Bellotto corso da protagonisti. Nella gara rumena di categoria 2.2-UCI i ragazzi in livrea bianconera hanno saputo mettersi in evidenza in ogni frazione, tenendo testa agli atleti più esperti e centrando dei risultati prestigiosi, che testimoniano la grande crescita di condizione e permettono al sodalizio friulano di rinvigorire le proprie ambizioni in vista della seconda parte di stagione.
Il tracciato di congedo, 161 km con partenza e arrivo a Oradea, ha consegnato definitivamente la Maglia Rossa dei Traguardi Volanti a Mattia Bais (arrivato anche secondo nella speciale classifica dei Gran Premi della Montagna), il secondo posto al diciannovenne Mattia Melloni nella classifica dei Giovani e il decimo posto in classifica generale al britannico Felix Barker. Un bottino che aggiunge spessore alle ottime prestazioni fatte registrare dagli atleti in tutte le giornate di competizione.
"Le due fughe di Mattia Bais di 200 km complessivi, le azioni di Alessandro Pessot nel finale di due tappe tra cui quella odierna, il supporto dato da Melloni, Favaro, Barker e Buttazzoni sono l'esempio concreto dei valori che questi ragazzi portano dentro di loro. Sono orgoglioso di averli assistiti in qualità di direttore sportivo e di aver guidato questo gruppo. Un grazie immenso è, poi, doveroso rivolgerlo ad Andrea Fusaz, Alessio Mattiussi e Christian Grazian, che per questa maglia e questi valori hanno dato l'anima. Ma, soprattutto, è necessario e giusto ringraziarli per le emozioni vissute insieme. Ora, dopo un po' di recupero i ragazzi affronteranno il Giro d'Italia Under23 dove, siamo certi, sapranno dare ancora una volta il massimo" ha concluso Boscolo.

Foto Scanferla