24 Febbraio Feb 2018 1746 3 months ago

SAN GEO: Tagliani irresistibile in volata

Il bresciano della Delio Gallina Colosio Eurofeed cala il poker stagionale a Prevalle regolando il veronese Giovanni Lonardi e Matteo Furlan

Tagliani Sangeo

Prevalle (BS) (24/2) – E sono quattro. Dopo i tre successi ottenuti sulle strade di Francia il momento magico di Filippo Tagliani della Delio Gallina Colosio Eurofeed prosegue sulle strade di casa dove è riuscito nell’impresa di vincere la 94^ Coppa San Geo – 48° Trofeo Caduti di Soprazocco, con partenza e arrivo a Prevalle (BS).

Epilogo in volata, dopo 149,2 chilometri, e sprint perfetto del 22enne corridore bresciano di Gavardo che ha preceduto il veronese Giovanni Lonardi (Zalf Euromobil Désirée Fior), secondo, e Matteo Furlan (Iseo Serrature), terzo (in alto nella Photobicicailotto il podio e in basso la festa del team. Al centro, nella foto Soncini, la volata).

Felicissimo il vincitore dopo il traguardo: “La puntavo da tempo questa corsa e le vittorie ottenute di recente in Francia mi hanno dato la sicurezza necessaria per provare a vincere. Sono anche caduto al penultimo giro, ma sono riuscito a rientrare con l’aiuto dei compagni di squadra. Vincere in casa è sempre difficile. Poi avevo gli occhi di tutti puntati addosso. Ho visto che oggi erano gli altri che avevano paura di me e io non ho avuto paura di nessuno”.

Fin dai primissimi chilometri allunga una coppia al comando della corsa, fuga destinata a tenere banco per buona parte della giornata. Ne sono protagonisti il nazionale britannico Rhys Britton ed il veronese Francesco Castegnaro della Viris Vigevano. Il loro vantaggio massimo arriva a 2’08”. Qualcuno prova ad evadere dal gruppo all’inseguimento, ma nessuno riesce ad agganciare i due battistrada che restano in avanscoperta per quasi 100 chilometri. Poi il gruppo reagisce e torna compatto al km 92 di gara, appena prima di cominciare le due tornate conclusive.

A 28 chilometri dalla conclusione, sulla salita verso Burago, allunga Samuele Rivi della Viris Vigevano, ma allo scollinamentoil gruppo è nuovamente compatto. Quando suona la campana al comando della corsa c’è il danese Byriel Iversen Rasmus(General Store) con una trentina di secondi di vantaggio sul gruppo allungatissimo. Il danese a Soprazocco ha guadagnato fino 1’05”, ma la sua azione si esaurisce a poco più di 5 km dall’arrivo sull’ultima salita di Burago.

Entrano in azione le squadre dei velocisti e il treno giusto è quello della Delio Gallina che è determinata a vincere la gara di casa, ma soprattutto ha dalla sua parte un Filippo Tagliani in forma smagliante.

FONTE: Giorgio Torre (www.bicitv.it)

ORDINE D’ARRIVO

1. Filippo Tagliani (Delio Gallina Colosio Eurofeed) Km. 149,200 in 3h43’16” media 40,096 km/h
2. Giovanni Lonardi (Zalf Euromobil Désirée Fior)
3. Matteo Furlan (Iseo Serrature Rime Carnovali)
4. Samuele Zambelli (Iseo Serrature Rime Carnovali)
5. Francesco Zandri (Delio Gallina Colosio Eurofeed)
6. Federico Sartor (Team Colpack)
7. Andrea Toniatti (Team Colpack)
8. Umberto Marengo (Gsc Viris Vigevano Lomellina)
9. Federico Burchio (Beltrami TSA Argon 18 – Tre Colli)
10. Davide Colnaghi (Team Palazzago)