9 Luglio Lug 2018 0011 12 days ago

CORSE STF: Al russo Evtushenko il Medio Brenta

Nel finale stacca Ravanelli (Biesse Carrera Gavardo) e il marocchino Abderrahim (Trevigiani Phonix Hemus Gavardo)

Brenta Arrivo8luglio1 Copia

Gallio (VI) (8/07) - Successo russo nella 33^ edizione del Giro Internazionale del Medio Branta svoltasi oggi con partenza da Villa del Conte (Padova) e arrivo a Gallio (Vicenza). A centrare il prestigioso appuntamento, valido per la seconda prova del Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata e organizzato dal Velo Club Villa del Conte, è stato il componente della nazionale russa, Alexander Evtushenko.

Si è imposto per distacco al termine di una gara tiratissima dove ha preceduto di 5" il bergamasco Simone Ravanelli, alfiere della Biesse Carrera Gavardo e di 30" il marocchino Zahiri Abderrahim della Trevigiani Phonix Hemus Gavardo. Evtushenko, inoltre, è stato il primo corridore russo a scrivere il proprio nome nell'albo d'oro del Giro del Medio Brenta. Alla popolare competizione padovana-vicentina (classe 1.2 Elite-Under 23-Open) hanno partecipato 155 corridori in rappresentanza 26 top-team italiani e stranieri. La corsa è stata caratterizzata da una lunga serie di fughe e controfughe. Il gruppo si è subito spaccato già nel circuito d'avvio in occasione dei traguardi-volanti a premio.

Subito dopo sono stati dieci corridori a prendere il comando della corsa. Al loro inseguimento un gruppo di 25 atleti di il ritardo di 1' e quindi il grosso ad inseguire. Sul tratto in linea lungo la Valsugana, la Provinciale 47 San Giorgio in Bosco, Cittadella, Bassano del Grappa, la situazione non è cambiata e il vantaggio dei battistrada è salito a 1'15". All'inizio della salita dell'Altopiano di Asiago la situazione è cominciata a cambiare e sia gli inseguitori e che il gruppo si sono avvicinati ai fuggitivi.

Al primo Gran Premio stabilito a Stoccareddo sono transitati Amici, Ravanelli, Abderrahim; mentre a transitare per primi al passaggio sotto il traguardo di Gallio sono stati Ravanelli, Amici, Conca, Adberrahi ed Evtushenko. All'ultima tornata il corridore russo a provato ad attaccare con successo e dopo il secondo Gran Premio della Montagna di Stoccareddo nel duro tratto che porta a Gallio è transitato per primo il nazionale della Russia che ha anticipato Simone Ravanelli e Zahiri Abderrahim. Il vincitore, nato a Maikop, il 30 giugno 1993, nel 2017 ha ottenuto 4 vittorie; mentre quest'anno si è piazzato secondo nella terza tappa della Ronde van Asturie conosciuta come Vuelta Ciclista Asturia, in Spagna. Complessivamente dal 2012 ha totalizzato otto affermazioni.

Per il Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata la presenza della nazionale della Russia non è una novità se si considera che nel 2003 si impose nel circuito. Ottima la riuscita della gara per la grande felicità del presidente Michele Michielon e del coordinatore tecnico Flavo Miozzo.

"E' stata una bellissima e straordinaria giornata di sport - hanno tenuto a precisare a fine gara - caratterizzata da uno splendido parterre di corridori che si sono dati battaglia dal primo all'ultimo chilometro. Spettacolare sono stati la scalata dell'Altopiano e l'arrivo a Gallio dove è stata riservata loro una grande accoglienza".

Francesco Coppola

ORDINE D’ARRIVO: 1. Alexander Evtushenko (Nazionale Russia) km 178,9 in 4h20'54", media 41,142; 2. Simone Ravanelli (Biesse Carrera Gavardo) a 5"; 3. Zahiri Abderrahim (Mar - Trevigiani Phonix Hemus Gavardo) a 30"; 4. Alberto Amici (Biesse Carrera Gavardo) a 33"; 5. Andrea Bagioli (Team Colpack) a 1'35"; 6. Samuele Battistella (Zalf Euromobil désirée Fior): 7. Alessadro Fedeli (Trevigiani Phonix Hemus Gavardo); 8. Augusto Einer Rubio Reyes (Col - Vejus TMF); 9. Simone Piccolo (NamedSport Rocket); 10. Emanuele Barison (Work Serevice Videa Fausto Coppi Gazzera).