10 Luglio Lug 2018 1250 2 months ago

Elite e Under 23 - Rotondi allo sprint a Labro

Il corridore laziale conquista la sua prima vittoria nella categoria Under 23 nel 9° Memorial On. Filippo Micheli.

Podio On Filippo Micheli

Labro (Ri) 07.07.2018 - Il corridore di Aprilia della GM Europa Ovini Matteo Rotondi, conquista sul traguardo di Labro la prima vittoria stagionale ed il primo successo nella categoria Under 23 regolando allo sprint, un gruppo selezionatosi nel finale forte di circa 30 unità. Il piccolo e accogliente centro turistico reatino di Labro sede di partenza e arrivo del 19° Memorial On. Filippo Micheli, ha rinnovato ancora una volta il suo feeling con il ciclismo dei giovani talenti, ricordiamo che nel 2000 anno della prima edizione della corsa, all'epoca riservata alla categoria juniores fu secondo Domenico Pozzovivo, recentemente quinto al Giro d'Italia 101 e attualmente impegnato al Tour de France nel ruolo di scudiero di Vincenzo Nibali.

Un gruppo organizzativo collaudato con Davide Santarelli responsabile tecnico della manifestazione per il Time Bike - Alto Lazio della carismatica storica presidente Stefania Manfredini, il comitato di Labro presieduto da Gustavina D’Orazio, Emilio Di Ianni (collaboratore di Filippo Micheli per tantissimi anni), Marina Ilari (Presidente Proloco di Labro) e la famiglia Micheli che da sempre contribuisce al sostegno della manifestazione.

Mossiere della gara il dottor Paolo Micheli, figlio dell'On.le Filippo a rappresentare tutta la famiglia ed il sindaco di Labro Gastone Curini. La diretta della corsa è stata raccontata la professionale voce di Fabrizio Amadio di Terni.

Partenza molto veloce anche grazie al vento favorevole alla marcia dei corridori, nel tratto in linea prima di entrare nella città di Rieti esce subito una fuga molto interessante con Michael Capati (Sestese Etruria Amore & Vita), Piergiorgio Cardarilli (Aran Cucine), Antonio Candi (Calzaturieri Montegranaro – Marini Silvano). Al al passaggio a Chiesanuova dopo 14 di gara, si registra un contro attaccante solitario Enrico Pio D'Elia (Aran Cucine) a 45” e poi, il gruppo che accusa un ritardo di 1’30” . In località Contigliano dopo 30 km D'Elia rientra sul gruppo. In testa quattro gli uomini al comando con il gruppo che non reagisce e accumula un ritardo di oltre 4’. Capati, Cardarilli, D'Elia e Candi procedono di buono accordo e credono nel loro tentativo che all'ingresso del circuito dei Colli sul Velino da ripetere 7 volte. fuggitivi accumulano un vantaggio massimo di 8’. Dietro il gruppo inizia la rimonta grazie al lavoro svolto dal Team Futura Team Rosini di Franco Chioccioli, della Gragnano Sporting Club e della VPM Porto Sant'Elpidio Monte Urano. Al secondo passaggio ai Colli sul Velino il primo T.V. di giornata è appannaggio di Enrico Pio D'Elia (Aran Cucine? che transita in prima posizione, il quartetto di testa continua la sua fuga, ma il gruppo dietro organizza un inseguimento deciso e riesce a recuperare più di un minuto al giro. Intorno al chilometro 90 inizia a serpeggiare la stanchezza nel drappello in fuga e si avvantaggiano Cardarilli e Candi, Capati e D'Elia rimangono ad inseguire a 30” con il gruppo in forte rimonta ormai determinato a chiudere sulla fuga. Angelo Candi (Calzaturieri Montegranaro) si aggiudica il secondo T.V. messo in palio dagli sportivi dei Colli sul Velino con il sindaco Alberto Micanti presente a bordo strada a seguire la corsa. Nel volgere di pochi chilometri il gruppo piomba sulla testa, al cartello dei 20 al termine. Prova a rilanciare Cardarilli e viene raggiunto da Filippo Capone e Veaceslav (Biondi Turcano Futura Team Rosini), Matteo Rotondi (GM Europa Ovini), Claudio Longhitano (Gragnano Sporting Club), Adriano Brogi (Aran Cucine). Azione che si esaurisce poco prima di attaccare la salita finale verso Labro, grazie al lavoro di ricucitura della VPM Porto Sant'Elpidio Monte Urano. Dalla Madonna della Luce a Labro gli ultimi 4 chilometri e mezzo in salita vengono affrontati da un gruppo selezionato di una trentina di unità. Ci provano in quattro ad avvantaggiarsi con Frangioni (Futura Team Rosini) tra i più attivi, vengono ripresi in vista dell'ultimo chilometro. Il finale di gara : Parte una volata lunghissima che vede la netta affermazione del laziale di Aprilia Matteo Rotondi (GM Europa Ovini), secondo posto per il palermitano Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club), terza posizione per l'abruzzese Alessandro Frangioni (Futura Team Rosini), quarto il romano Luca Taschin (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano), quinto il figlio d'arte Andrea Di Renzo (VPM Porto Sant'Elpidio Monte Urano) e poi con tempi differenziati tutti gli altri, meritevoli di applauso per il loro leale agonismo, generosità e fair play.

Premiazione coordinata da Emilio Di Ianni, Gustavina D'Orazio e Marina Ilari con numerosi rappresentanti delle autorità presenti, il sindaco di Labro Gastone Curini, il consigliere del comune di Rieti Fabio Nobili, il consigliere del comune di Morro Reatino Nadia Blasi, l'avvocato Carlo Frutti delegato del CP, FCI di Rieti della federciclismo.

Come ogni anno dopo la cerimonia di premiazione è scattato il terzo tempo con il tradizionale momento conviviale in diretta con la fanosa pasta alla amatriciana offerta dalla proloco di Labro per tutti corridori e pubblico.

Davide Santarelli responsabile tecnico della manifestazione: "Una giornata che avrebbe meritato una partecipazione maggiore di corridori al via, ma causa una serie di fattori come la limitazione da parte della federazione a sette corridori partenti per ogni squadra essendo l'unica gara presente oggi in Italia per la categoria elite under 23 e diversi team che sono in ritiro in altura per preparare al meglio la seconda parte di stagione, non siamo riusciti a portare un maggior numero di partenti a Labro nonostante gli sforzi che abbiamo profuso. Dobbiamo dire grazie ai corridori e alle società che hanno onorato il 19° Memorial On. Filippo Micheli, anche oggi i ragazzi non si sono risparmiati ed hanno dato il massimo regalando una bella giornata di sport al pubblico presente. Un ringraziamento particolare alla famiglia Micheli, che da sempre sostiene e promuove questa corsa credendo nei valori dello sport e nella bellezza del ciclismo".

Giovanni Maialetti

Ordine di arrivo
1. Matteo Rotondi (GM Europa Ovini) Km 126,900 in 03:15:30 media 38,946 km/h
2. Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club)
3. Alessandro Frangioni (Futura Team Rosini)
4. Luca Taschin (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano)
5. Andrea Di Renzo (VPM Porto Sant'Elpidio Monte Urano)
6. Michael Delle Foglie (Team Cervelò)
7. Lorenzio Friscia (Gragnano Sporting Club)
8. Ignazio Longo (U.C. Pistoiese)
9. Adriano Brogi (Aran Cucine)
10. Fabrizio Titi (Aran Cucine)