12 Luglio Lug 2018 1922 4 days ago

TOUR DE FRANCE: Il Mur de Bretagne rilancia Dan Martin

L’irlandese anticipa Latour, Valverde e un gruppetto con Nibali, Froome perde 5”, Dumoulin e Bardet traditi dagli incidenti

Martin Murdebretagne

Mur de Bretagne (FRA) (12/07) – Più che dal Mur de Bretagne la sesta tappa del Tour de France è stata condizionata dalle vicende che hanno preceduto la temuta salita finale. A metà percorso la Quick Step ha sfruttato un ventaglio velenoso per spezzare il gruppo in tre parti. Nel secondo troncone è rimasto impigliato lo stesso Nibali, che ha dovuto faticare non poco per sanare la frattura. Nella parte finale problemi meccanici hanno messo fuori gioco Tom Dumoulin e Romain Bardet, mentre Dan Martin ha sfruttato molto bene la situazione per mettere a segno un bel colpo.
La prima fuga di giornata è stata animata da Laurent Pichon (Fortuneo), Damien Gaudin, Fabien Grellier (Direct Energy), Anthony Turgis (Cofidis) e Dion Smith (Wanty-Gobert), che hanno rapidamente guadagnato 7 minuti prima dell'ascesa di Roc'h Trévézel. Dion Smith è passato in testa per riprenderse la maglia a pois persa ieri.

La Quick Step fa scattare la tagliola del ventaglio al km 78. Restano tagliati fuori Quintana, Fuglsang, Dan Martin, Nibali e Zakarin, che dovranno faticare per una decina di chilometri prima di ricomporre i ranghi. Ancor più in ritardo una quarantina di corridori, tra i quali Roglic.

Al traguardo volante di Plouguernével (km 135) attacca Damien Gaudin, ma la sua avventura da solista dura solo 14 chilometri.
Nel finale fora Tom Dumoulin e Romain Bardet è costretto a cambiare la bici. Pessimo momento per inseguire, perché davanti si scatena la bagarre in vista della scalata del Mur. Bardet rientra, Dumoulin non ce la fa, nonostante l’aiuto della squadra. Sull’ascesa finale del Mur si scatena Dan Martin e vince nonostante il disperato tentativo di rimonta di Latour. Terzo è Valverde davanti ad Alaphilippe. Con lo stesso ritardo d 3” taglia il traguardo Nibali (14°), mentre Froome paga 8”, un’inezia, ma significativa.

6^ TAPPA

1 Daniel Martin (Irl, UAE Team Emirates) in 4:13:43
2 Pierre Latour (Fra, Ag2r La Mondiale) a 1”
3 Alejandro Valverde (Esp, Movistar Team) a 3”
4 Julian Alaphilippe (Fra, Quick Step Floors)
5 Rafal Majka (Pol, Bora – Hansgrohe)
6 Adam Yates (GBr, Mitchelton – Scott)
7 Bauke Mollema (Ned, Trek – Segafredo)
8 Peter Sagan (Svk, Bora – Hansgrohe)
9 Geraint Thomas (GBr, Team Sky)
10 Primož Roglic (Slo, Team LottoNL – Jumbo)
11 Richie Porte (Aus, BMC Racing Team)
12 Greg Van Avermaet (Bel, BMC Racing Team)
13 Nairo Alexander Quintana Rojas (Col, Movistar Team)
14 Vincenzo Nibali (Ita, Bahrain – Merida)
15 Jakob Fuglsang (Den, Astana Pro Team)
16 Mikel Landa Meana (Esp, Movistar Team)

CLASSIFICA GENERALE

1 Greg Van Avermaet (Bel, BMC Racing Team) in 22:35:46
2 Geraint Thomas (GBr, Team Sky) a 3
3 Tejay Van Garderen (USA, BMC Racing Team) a 5
4 Julian Alaphilippe (Fra, Quick Step Floors) a 6
5 Philippe Gilbert (Bel, Quick Step Floors) a 12
6 Bob Jungels (Lux, Quick Step Floors) a 18
7 Rigoberto Uran (Col, Team EF Education First - Drapac p/b Cannondale) a 45
8 Alejandro Valverde (Esp, Movistar Team) a 51
9 Rafal Majka (Pol, Bora – Hansgrohe) a 52
10 Jakob Fuglsang (Den, Astana Pro Team) a 53
11 Richie Porte (Aus, BMC Racing Team) a 53
12 Mikel Landa Meana (Esp, Movistar Team) a 55
13 Adam Yates (GBr, Mitchelton – Scott) a 1:02
14 Chris Froome (GBr, Team Sky) a 1:02
15 Søren Kragh Andersen (Den, Team Sunweb) a 1:03
16 Vincenzo Nibali (Ita, Bahrain – Merida) a 1:08