13 Luglio Lug 2018 2208 2 months ago

VALLE AOSTA: Riscatto di Donovan a Quassolo

Il britannico anticipa Mazzucco (Trevigiani Phonix Hemus 1896) e Pronskiy (Astana City), Bellia resta leader

Donovan

Quassolo (TO) (13/07) - Tra l’entusiasmo degli appassionati piemontesi ha preso il via la Tavagnasco – Quassolo, seconda tappa in linea del 55° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d’Aosta – Mont Blanc.

L’andatura del gruppo è subito elevata e il primo GPM di giornata, vinto da Colleoni (Biesse Carrera Gavardo) dopo 10 chilometri di gara, funge da trampolino di lancio ideale per la fuga di giornata. Infatti lungo salita di Perloz e nelle immediate fasi successive di discesa si forma un gruppo di 11 attaccanti formato da Donovan (Team Wiggins), dai francesi Rochas e Boileau (Haute Savoie Auvergne Rhône Alpes), dal ruandese Mugisha (Dimension Data For Qhubeka), dal belga Huys (Lotto Soudal), dagli italiani Bais (Cycling Team Friuli) e Colleoni e dal quartetto Petroli Firenze Hopplà Cacciotti, Dotti, Colonna e Fortunato.

I fuggitivi, salvo qualche allungo, affrontano compatti lo Sprint Catch di Settimo Vittone (vinto da Dotti), la salita di Andrate (GPM vinto da Mugisha), il traguardo volante di Strambino (vinto nuovamente da Dotti) e la fase pianeggiante che porta ai piedi della scalata a Castelnuovo Nigra. Qui, sin dai primi metri iniziano le scaramucce e il primo a farne le spese è Colleoni, primo attaccante di giornata.

Allo scollinamento transita primo Mugisha davanti a Dotti, Cacciotti e Rochas. Sfilacciati tutti gli altri che, però, si ricompattano in discesa formando un gruppo di sette unità che comprende tra gli altri anche Mazzucco (Trevigiani Phonix) e De Bod (Dimension Data For Qhubeka), avvantaggiatisi sul gruppo.

Il primo passaggio sul traguardo di Quassolo, all’imbocco dell’erta di Sorey, vede il drappello di testa con un vantaggio di 1’20” sul gruppo della maglia gialla tirato dalla Colpack. Le secche rampe di Sorey lanciano il britannico Donovan che si aggiudica il GPM davanti a Debod e Mazzucco.

Il gruppo alle loro spalle si sfilaccia, con il leader della corsa Bellia (IAM Excelsior) a controllare. La tecnica discesa su Quassolo non cambia le carte in tavola e così Donovan si riscatta dalla débacle di ieri e taglia vittorioso il traguardo.

Alle sue spalle giungono Mazzucco e Pronskiy (Astana City), capace di un brillante recupero sull’ultima salita.

Al termine della nervosa tappa piemontese, dunque, tutti riconfermati i leader di ieri delle varie categorie della corsa: Bellia in maglia gialla, Cacciotti in maglia a pois, Inkelaar in maglia bianca e Dotti in maglia rossa.

2^ TAPPA

1 Donovan Mark (Gbr - Team Wiggins) Km.148 In 4h 19'01 Media/H 34,442

2 Mazzucco Fabio (Ita - Trevigiani Phonix Hemus 1896) a 38"

3 Pronskiy Vadim (Kaz - Astana City) a 42"

4 De Bod Stefan (Rsa - Dimension Data For Qhubeka)

5 Bais Mattia (Friuli Cycling Team) a 1'17"

6 Fortunato Lorenzo (Petroli Firenze Maserati Hopplà) a 1'21"

7 Leknessund Andreas (Nor - Uno-X Norwegian Development Team) a 1'52"

8 Giuriato Alberto (Friuli Cycling Team)

9. Teggart Mathew (Gbr - Team Wiggins) a 1'54"

10 Abderrahim Zahiri (Mar - Trevigiani Phonix Hemus 1896)

CLASSIFICA GENERALE

1. Matteo Bellia (IAM Excelsior)
2. Kevin Inkelaar (Polartec Kometa) a 30″
3. Jonas Gregaard (Danimarca) a 1’21”
4. Andreas Leknessund (Norvegia) a 1’33”
5. Vadim Pronskiy (Astana City) a 1’35”
6. Juan Lopez (Polartec Kometa) a 2’02”
7. Alessandro Monaco (Petroli Firenze Hopplà Maserati) a 2’08”
8. Zahiri Abderrahim (Trevigiani Phonix – Hemus 1896) a 2’11”
9. Alberto Giuriato (Cycling Team Friuli) a 2’27”
10. Einer Rubio (Team Vejus TMF) a 2’30”