24 Marzo Mar 2019 1741 4 months ago

TROFEO BINDA: È tornata la regina

Dopo le vittorie del 2009, 2010 e 2012, quarto successo di Marianne Vos - Sul podio Spratt e Uttrup-Ludwig, quinta Elena Cecchini, nona Soraya Paladin

Binda Arrivo2019

Cittiglio (VA) (24/03) – Sul trono del Trofeo Binda, prova del Women's World Tour, è tornata Sua Maestà Marianne Vos, la regina indiscussa del ciclismo femminile. Dopo le vittorie del 2009, 2010 e 2012 l'olandese fa sua l'edizione 2019 con una volata stupefacente al termine di una corsa senza respiro.

Il successo della Vos è arrivato dopo un finale di gara molto acceso. La selezione delle migliori è avvenuta lungo la salita finale, la salita di Orino, a circa 8 chilometri dalla conclusione. Le avversarie hanno tentato più volte di mettere in difficoltà l’olandese, che però ha risposto ad ogni attacco rimandando alla volata finale la lotta per il successo.

Impressionante l’accelerazione finale della Vos che ha battuto nettamente Amanda Spratt e Cecile Ludwig. Quinta e prima delle italiane Elena Cecchini, nona Soraya Paladin.

“Oggi mi sentivo molto bene – ha spiegato Marianne Vos - e so che è importante aspettare i due giri finali per giocarsi il successo".

Raggiante Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion. Sono molto felice per il successo di Marianne Vos – ha dichiarato Minervino – e per l’impegno di tutte le atlete e dei teams che hanno partecipato. Oggi è stata una bellissima giornata, non solo per il sole primaverile. Avere tante nazionali al via del Trofeo Da Moreno e poi tutte le migliori formazioni mondiali al trofeo Alfredo Binda per noi è motivo di grande gioia e soddisfazione. La diretta TV e web e i tanti accessi al sito internet e ai social ci dicono che queste due corse sono nel cuore degli appassionati di grande ciclismo.

Ma un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere alla Presidenza della Repubblica che ci ha onorato di una medaglia d’oro, al Governo Italiano, rappresentato qui dal sottosegretario Giancarlo Giorgetti, al presidente della FCI Renato Di Rocco, ai rappresentanti della UEC e, permettetemi, agli sponsor, a tutti i Comuni del percorso, alla Provincia, alla Regione Lombardia, al sindaco di Taino e al sindaco di Cittiglio, Fabrizio Anzani, che si dimostra sempre molto vicino alla Cycling Sport Promotion. Il territorio della Lombardia e della Valcuvia rispondono sempre con grande entusiasmo e noi siamo onorati di tanta attenzione”.

Cronaca - Subito dopo la partenza di Taino a muovere la corsa sono state in quattro; Sara Penton (Virtu Cycling); Loes Adegeeest (Park Hotel Valkenburg), Eri Yonamine (Ale Cipollini) e Martina Stefani (Top Girl Fassa Bortolo).

A vincere il primo sprint intermedio è stata Rachele Barbieri (BePink). Il secondo Traguardo Volante, a Cuveglio, dopo 27 km dal via, se lo è aggiudicato Silvia Persico (Valcar). Il terzo Traguardo Volante, in località Grantola dopo 35 km dal via, è stato preda della francese Eugenie Duval (FDJ Nouvelle). Quindi prima Tyler Wiles (Trek Segafredo) poi Grace Brown (Mitchelton Scott) hanno animato la corsa. Nonostante i ripetuti attacchi la gara si è risolta solo nella volata finale, dominata da Mariane Vos (CCC Liv)

ORDINE DI ARRIVO

1. Marianne VOS (Ola – CCC-Liv) in 3h27’07”;

2. Amanda Spratt (Aus – Mitchleton-Scott) s.t.;

3. Cecilie Uttrup Ludwig (Ger – Bigla) s.t.;

4. Anastasia Chursina (Rus – Btc);

5. Elena Cecchini (Ita – Canyon-Sram) a 1″;

6. Niewiadoma (Pol);

7. Fahlin (Sve);

8. Rivera (Usa);

9. Paladin (Ita);

10. Magnaldi (Ita).