8 Giugno Giu 2019 1706 2 months ago

Giovedì 11 luglio la Bologna-San Luca

Sarà la notte della Regina delle Cronoscalate

Bologna Sanluca

Giovedì 11 luglio sarà la notte della Cronoscalata Bologna San Luca e saranno le “nuances” della sera a dare fascino e incanto alla Regina delle Cronoscalate.

Dopo mille peripezie e infiniti controversie, a causa di un calendario eventi che pareva non lasciasse respiro, l’Ufficio Eventi del Comune di Bologna ha dato finalmente il proprio assenso a quella che viene ormai universalmente riconosciuta come la Corsa più Bella del Mondo.

Una Cronoscalata che di anno in anno si reinventa e si rinnova e che in questo 2019 andrà in scena in una nuova veste. Una edizione serale che vedrà il primo concorrente sulla rampa di partenza alle ore 17 circa e che si concluderà quando la luna inizierà a irradiare i suoi primi bagliori.

Tante saranno le componenti che affiancheranno gli organizzatori in questa nuova opera, ai partner di sempre, Curia di Bologna, Uisp Bologna, Acsi Bologna, e l'Associazione Fausto e Serse Coppi, si aggiungeranno lo Jus Bologna Ciclismo e il Forum Bike Ravenna che, con l' Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti, daranno vita ad una speciale classifica “forense” di Cronoscalata e l’assegnazione della Coppa A.I.M.A.N.C. ed il Memorial Bruno Ciccone.

Al collaudato programma, che vede la partecipazione delle categorie agonistiche Allievi - Juniores - Under 23/Élite oltre a quella Amatoriali (M/F) F.C.I. ed Enti di Promozione, questa nuova edizione vedrà per la primissima volta una prova Criterium Italia 2019 dedicata ai biker dello scatto fisso.

Un ennesimo rinnovamento al quale anche le luci del crepuscolo contribuiranno ad accrescere il fascino ed il prestigio della manifestazione e dell'immagine della città.

Per quanto concerne le Categorie Agonistiche la gara assegnerà i Titoli Regionali e Provinciali Bolognesi di Cronoscalata per Allievi, Juniores e Under 23.

Immutata la formula, immutato il percorso. 2200 metri la sua lunghezza; 199 metri il dislivello complessivo; 10% la pendenza media e 24% la pendenza massima alle mitiche Curve delle Orfanelle.

Un variopinto villaggio inizierà a prendere forma dalle prime ore del pomeriggio ed animerà Piazza della Pace che sarà il cuore pulsante dell’intera manifestazione.

La rampa di partenza sarà alla base della Torre di Maratona dello stadio comunale mentre l’arrivo verrà allestito in corrispondenza del sagrato della Basilica di San Luca sul Colle della Guardia.

Immutato il programma che vedrà alla partenza dapprima le categorie Amatoriali, seguite dalle categorie Agonistiche con l’unico e innovativo intermezzo tra i due gruppi per le “Fixed”.

Oltre 250 i partecipanti previsti equamente distinti tra amatori ed agonisti per quella che è l’unica manifestazione nazionale a vedere la contemporanea adesione di amatori, agonisti e “fixed biker”.

Per tutti un unico percorso, una unica manifestazione una unica premiazione che avverrà sul calar della sera sempre nel villaggio di partenza

Un ennesimo sforzo organizzativo per il Comitato Provinciale FCI di Bologna che, nel principio di rotazione che dovrà nel tempo essere la vetrina per tutte le Società Ciclistiche Bolognesi, ha affidato l’organizzazione sportiva alla Polisportiva Villafontana coadiuvata e supportata, come nel passato lo sono state S.C. Dal Fiume e S.C. Ceretolese 1969, dal prezioso contributo di tutte le Società della Provincia Bolognese.

Un impegno corale segno di una coesione ed una unità di intenti che vede tutto il Movimento Ciclistico Bolognese dare il proprio fattivo contributo per, ed a, una manifestazione che è e vuole rimanere un bene comune ed il gioiello di tutti.

Nuove nella grafica le maglie che vestiranno i singoli vincitori delle rispettive categorie; nuove le targhe che andranno in premio al ciclista che sale al colle (opera esclusiva dell’artista Bolognese Claudio Pesci) e che sono ormai il simbolo inconfondibile della Cronoscalata Bologna San Luca. La manifestazione vedrà accostato anche il marchio della “Giornata della Memoria” che, ogni 13 maggio, ricorda, assieme ai ciclisti vittime della strada, tutti gli sportivi, di tutti gli sport, vittime della strada.

Con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Bologna, dell’Archidiocesi di Bologna la Cronoscalata ed avrà anche quest' anno la finalità di ricordare Giovanni Paolini che fu mentore e creatore di questa Manifestazione.

6’08” è il Record di Fabio Malberti che da ventiquattro anni attende di essere battuto.

Un traguardo mitico che ha visto solo grandi nomi primeggiare e vincere la Regina delle Cronoscalate.

Fabio Malberti, Gilberto Simoni, Matteo Fabbro, Edoardo Faresin sono i dominatori della San Luca; una corsa che appartiene al massimo ciclismo e che ai suoi campioni spalanca le porte del ciclismo professionistico.

Mirco Grossi