19 Agosto Ago 2019 1559 29 days ago

Lorenzo Ginestra vince il XX° "Memorial Filippo Micheli"

Una corsa caratterizzata dal grande caldo e da un'entusiasmante finale allo sprint

Podio XX° Memorial On Filippo Micheli

Labro (Ri) - Lorenzo Ginestra conquista la prima vittoria da under 23 nella ventesima edizione del Memorial On. Filippo Micheli, il corridore marchigiano classe 2000 regala alla formazione dell'Aran Cucine - Vejus di Umberto Di Giuseppe e Donato Polvere una bellissimo affermazione che impreziosisce una stagione già ricca di soddisfazioni. Un grande successo organizzativo per la Rieti Ciclismo 2018 la società organizzatrice della corsa, con il presidente Sandro Vecchi, il vice Moreno Gentili, il responsabile tecnico della manifestazione Davide Santarelli, Pierino Santoprete e Fabrizio Formichetti che dopo il Trofeo Città di Rieti del 16 giugno scorso confermano uno standard qualitativo di grande livello.

Quartier generale della manifestazione è stato il ristorante Ulisse nel cuore di Labro, piccolo centro turistico che si affaccia sul lago di Piediluco. La bandierina dello start è stata abbassata dal dottor Paolo Micheli, figlio dell'On. Filippo Micheli, una corsa che ricorda il grande statista e uomo politico del ventesimo secolo che è stato eletto per tanti anni parlamentare nel collegio umbro - sabino e che ha ricoperto importanti incarichi di governo. L'On. Micheli amava particolarmente il ciclismo e aveva tra i suoi amici più stretti il grande campione Gino Bartali.

Una giornata caratterizzata dal grande caldo che ha messo a dura prova i corridori, ma che non ha fatto venir meno lo spirito agonistico dei ragazzi, partenza molto veloce e dopo due chilometri il primo tentativo di fuga con Daniel Nastasi Team Cinelli, Christian Di Cecco (Team Stipa Milano) e Andrey Pylipiv (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano) che non sono riusciti a prendere spazio e che sono stati prontamente recuperati dal gruppo. Molti corridori hanno provato ad andare in fuga sia nel tratto in linea che nel circuito dei Colli sul Velino che è stato ripetuto sette volte. Il primo traguardo volante, disputato al secondo passaggio ai Colli ha visto il successo di Giacomo Cassarà del Velo Club Palazzago animatore di una fuga di sei unità che ha avuto un vantaggio massimo di un minuto. Il circuito molto tecnico e veloce ha selezionato notevolmente il gruppo dei 101 partenti, il secondo traguardo volante è stato appannaggio di Alessandro Frangioni VPM Porto Sant'Elpidio Monturano che per un paio di tornate è stato solitario al comando con il gruppo dei migliori che ha accusato un ritardo massimo di una quarantina di secondi. Frangioni viene recuperato da un gruppetto di controattaccanti e si forma così a 2 giri dal termine un drappello di fuggitivi in testa alla corsa: quattro corridori della VPM Raffaele Radice, Artur Sowinski, Giordano Burocchi. Alessandro Frangioni; Matteo Conforti della Gragnano Sporting Club, Riccardo Marchesini Pol. Tripetetolo Pitti Shoes, Matteo Rotondi Team Cinelli e Francesco Parravano Aran Cucine - Vejus, sembra essere l'azione buona ma non c'è accordo. Quando sta per avvenire il ricongiungimento partono in contropiede Radice e Parravano, anche questo tentativo non ha esito positivo. All'ultimo giro il gruppo torna compatto, finale con 30 unità che vanno a giocarsi il successo lungo la salita di Labro, la velocità è molto sostenuta si avvantaggiano in sette negli ultimi 2 chilometri, tra questi il romano Luca Taschin dei Calzaturieri Montegranaro già in evidenza intorno a metà corsa, è il più attivo prova più volte ad eludere la soluzione allo sprint che però è inevitabile. Volata lunghissima lanciata proprio da Taschin che viene rimontato negli ultimi 150 metri da Lorenzo Ginestra alfiere dell'Aran Cucine - Vejus che conquista la vittoria e da Andrea Di Renzo portacolori della VPM Porto Sant'Elpidio Monte Urano che sale sul secondo gradino del podio. Una corsa molto bella con un finale emozionante, davvero un grande spettacolo ciclistico per celebrare la ventesima edizione del Memorial On. Filippo Micheli.

Cerimonia di premiazione Come sempre partecipata e ricca, presieduta dal comitato di Labro con Emilio Di Ianni, Gustavina D'Orazio, e la presidente della Pro Loco Marina Ilari. Ben rappresentate le istituzioni: il sindaco di Labro Irene Urbani, il vice sindaco di Labro Roberto Spoletini, il vice presidente vicario del comitato regionale Lazio Mauro Tanfi, il sindaco di Contigliano Paolo Lancia, il presidente della V^ Comunità Montepiano reatino Gastone Curini, l'ex presidente della provincia di Rieti Giosuè Calabrese, a rappresentare gli industriali di Rieti Antonella Torda. Come tradizione al termine della premiazione, il terzo tempo, la pasta alla amatriciana offerta dall'organizzazione a tutti corridori e pubblico.

Giovanni Maialetti

Ordine di arrivo

1. Lorenzo Ginestra (Aran Cucine - Vejus) km 126,900 in 03:06:34 media 40.811 km/h

2. Andrea Di Renzo (VPM Porto Sant'Elpidio - Monte Urano)

3. Luca Taschin (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano)

4. Mattia De Bonis (Team Hato Green Tea Beer)

5. Chystian David Carnona Meja (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano)

6. Matteo Carboni (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano)

7. Matteo Buggiani (Team Malmantile)

8. Gianmarco Caresia (Cattoli Andrea)

9. Attilio Pinno Fetter (Bike Team Nordest)

10. Matteo Conforti (Gragnano Sporting Club)

Iscritti: 136; Partenti: 101; Arrivati 40