27 Ottobre Ott 2019 1742 19 days ago

Grande festa ad Abano Terme per la premiazione del 7° GP F.W.R. Baron

Tante personalità presenti alla premiazione del Progetto Giovani Juniores, abbinato anche ai Trofeo T85 Viaggi e Wilier Triestina tra cui il presidente Di Rocco, il tecnici azzurri Salvoldi e De Candido, il consigliere Battistella. Ospite d'onore Samuele Manfredi.

PMREMIAZIONI 5

Abano Terme (Padova) - Festa grande l'altra sera all'Hotel Ermitage Medical di Abano Terme, in provincia di Padova, in occasione della cerimonia delle premiazioni della settima edizione del Progetto Giovani Juniores valida per il Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron e abbinata ai Trofei T85 Viaggi e Wilier Triestina, il Circuito voluto dalla famiglia Baron che ha sempre avuto come obiettivo quello di valorizzare i giovani e l’operato delle società impegnate nella loro formazione. E' stata una cerimonia molto bella e significativa che ha rappresentato anche una passerella ma anche una sorta di passaggio di consegne tra quelli che sono stati i campioni del recente passato e quelli del futuro prossimo.

Una serata di grandi festeggiamenti preparata nell'elegante Hotel Ermitage Medical che ha visto impegnati in prima fila i componenti la famiglia Baron: Rino con la moglie Fiorella e i figli Wais e Ronny e il giovanissimo nipote Liam diventato la mascotte dell'evento. Tanti i campioni e i dirigenti della Federazione Ciclistica Italiana che non hanno voluto mancare per evidenziare il loro apprezzamento al Superprestige e dire grazie agli organizzatori per tutto quello che fanno per il futuro dello sport del pedale e tra loro i mitici Francesco Moser, Moreno Argentin, Gianni Bugno, Silvio Martinello e Giada Borgato. Con loro il presidente della Federazione, Renato Di Rocco, i Commissari Tecnici delle Nazionali Juniores, Rino De Candido e Femminile, Dino Salvoldi, il consigliere nazionale Bruno Battistella e Giuseppe Martinelli, direttore sportivo dell'Astana quindi l'assessore allo sport del Comune di San Martino di Lupari, Denis Cecchetto città di Rino Baron che da anni il Lunedì di Pasqua propone la prestigiosa gara valida per Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron.

Ma la graditissima sorpresa della serata, accompagnata da un lunghissimo applauso, è stata la partecipazione di Samuele Manfredi, lo sfortunato atleta ligure che, dopo il grave incidente dello scorso dicembre, sta proseguendo il percorso di riabilitazione. L'atleta, come è noto, era stato, tra l'altro, tra i protagonisti dell'edizione 2018 del Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron e che, come ha sottolineato Rino Baron, "è un esempio di combattività e di forza d’animo per tutti". Samuele ha avuto la possibilità di rivedere e di riabbracciare tanti amici che continuano a fare il grande tifo per lui.

La cerimonia è proseguita quindi con le premiazioni dei protagonisti del prestigioso Challenge che anche nel 2019, come era avvenuto nell'anno precedente, a vincere è stato l’azzurro Andrea Piccolo. Lui, infatti, ha stabilito un primato che in futuro sarà quasi impossibile superare in quanto è stato il primo a conquistarlo per due anni consecutivi. Il 18enne milanese di Magenta, portacolori del Team LVF, tra le numerose vittorie, vanta anche i successi nel Campionato Europeo e Italiano a cronometro. A completare il podio il lombardo di Sondalo (Sondrio), Alessio Martinelli del Team Fratelli Giorgi (medaglia d’argento ai Mondiali) e il laziale di Frosinone, Antonio Tiberi del Team Franco Ballerini (campione del mondo della cronometro), rispettivamente secondo e terzo. Quest’ultimo, impegnato negli Stati Uniti per uno stage, non ha potuto partecipare. Piccolo ha, inoltre, vinto un soggiorno all'Hotel Ermitage offerto dal titolare, Ing. Marco Maggia.

Premi speciali sono stati consegnati al campione italiano Juniores Gianmarco Garofoli e alle campionesse europee e del mondo su Pista della specialità Inseguimento a Squadre Camilla Alessio, Giulia Catarzi, Sofia Collinelli, Eleonora Camilla Gasparrini e Matilde Vitillo. Riconoscimento anche per il campione italiano strada Under 23 Marco Frigo e all'ex professionista Edoardo Affini. Madrina della serata è stata Giada Borgato.

Durante la cerimonia, al vincitore, Piccolo è stata consegnata una bicicletta da corsa in carbonio realizzata dalla Wilier; al secondo classificato, Martinelli e al terzo Tiberi i trolley della Valigeria Roncato. Per l’occasione premiati anche i direttori sportivi dei primi tre corridori classificati: a Paolo Valoti (Team LVF) è andato il Trofeo Sansiro; a Leone Malaga (Team Giorgi), il Trofeo Publinova e a Davide Lenzi (Team Franco Ballerini) il Trofeo Elio Agostini. La serata è stata conclusa dal taglio della torta con l'augurio di un'altra edizione con i fiocchi quella del 2020 (l'8^), del Progetto Giovani Juniores F.W.R. Baron.

Francesco Coppola