27 Ottobre Ott 2019 0951 19 days ago

Premiati i vincitori del 24° Prestigio d'Oro

Riconoscimenti per Matteo Beseggio (U23), Edoardo Zambanini (Jrs) e Gianni Faresin (DS). Consegnati il Premio Fair Play-Cicli Olympia al giornalista della Gazzetta dello Sport, Claudio Ghisalberti e il Premio Simpatia ad Alessandra Cappellotto.

PREMIAZIONE 4

Bevilacqua (Verona) - L'edizione numero 24 del Prestigio d'Oro-Alè, il Challenge nato nel lontano 1994 e riservato agli Under 21, ai loro Direttori Sportivi e da alcuni anni aperto agli Juniores, sarà ricordata a lungo dagli atleti, dagli appassionati dello sport del pedale e dagli addetti ai lavori come "quella straordinaria e dei vari nuovi record realizzati" tanto da spingere il gruppo organizzatore, guidato dal vulcanico Agostino Contin, a mettersi subito al lavoro per preparare quella con i fiocchi del 2020 che coincide con il quarto di secolo di vita.

E' quanto emerso nella serata di giovedì 24 ottobre durante la cerimonia delle premiazioni dei vincitori del Challenge, che ha assegnato anche il 20° Gran Premio Feltre Traslochi, il 16° Gran Premio Maglieria Antonella e WindTex, svoltasi nella gremita sala delle feste del Castello di Bevilacqua, in provincia di Verona. Una serata bella e preparata nel segno dell'amicizia che è stata contrassegnata dalla partecipazione di tanti campioni del presente, del passato e del futuro ma anche da altrettanti ospiti illustri che, nonostante la concomitanza con altri importanti appuntamenti previsti nella giornata, non hanno voluto mancare a quello che propone Contin a fine stagione.

Una sera di grande festa che ha contribuito a gettare le basi per quella che il prossimo anno segnerà il quarto di secolo e che si preannuncia con tante interessanti novità anche dal punto di vista dell'aumento del numero delle gare riservate agli Juniores. Cerimonia che è stata allietata dalle note del cantante Gianni Dego e della sua orchestra e ha avuto tra gli ospiti d'onore il mitico Michele Dancelli, vincitore della Milano-Sanremo nel 1970, la campionessa del mondo a San Sebastian nel 1997, Alessandra Cappellotto, quello del mountain-bike nel 1997 in Svizzera, Dario Acquaroli, il vice campione del mondo dell'inseguimento a squadre alle Olimpiadi di Tokyo 1964 e di bronzo a Città del Messico nel 1968, Luigi Roncaglia. A rappresentare la Federazione Ciclistica Italiana c'erano il vice presidente del Comitato Veneto, Gianluca Liber e il responsabile di quello mantovano, Fausto Armanini.

Durante la cerimonia sono stati consegnati il Premio Fair Play-Cicli Olympia al giornalista della Gazzetta dello Sport, Claudio Ghisalberti e il Premio Simpatia ad Alessandra Cappellotto.

L'intensa serata è proseguita con le premiazioni de primi tre classificati delle categorie che compongono il Prestigio d'Oro-Alè. Al vincitore tra gli Under 23, Matteo Baseggio (Zalf Euromobil désirée Fior) seguito da Francesco Di Felice (General Store Bottoli) e da Leonardo Marchiori (Zalf Euromobil désirée Fior), è andato il Prestigio d'Oro-Alè e il 16° Gran Premio Maglificio Antonella. A Gianni Faresin (Zalf Euromobil désirée Fior), che ha preceduto Giorgio Furlan (General Store Bottoli) e Simone Bertoletti (Viris Vigevano), il 20° Gran Premio Direttori Sportivi-Feltre Traslochi; mentre tra gli Juniores si è affermato Edoardo Zambanini (Campana Imballaggi Rotogal) che ha superato Davide Cattelan (Borgo Molino Rinascita Ormelle) e Simone Raccani (id), è stato assegnato il Gran Premio WindTex.

Alla cerimonia delle premiazioni sono intervenuti, tra gli altri, Alessia Piccolo, Direttore Generale di APG-Marchio Alè, Fosca Falamischia, Sindaco di Bevilacqua, gli ex professionisti Nicola Minali della DMT Scarpe e Renato Giusti (Maglificio Antonella e sostenitore del Challenge); Paolo Negretti (Feltre Traslochi); Michele Brombini (EMME-B Calze); Tiberio Veronesi (Cantina Val d'Adige) e Roberto Iseppi (Castello di Bevilacqua e "La Villa"). A premiare i protagonisti del Challenge Elisabetta Gaspari della Windtex, Giulio Zenere (Victoria Bicycle Tires) e Manolo Contin (Maco Leather).

"E' stata la manifestazione più bella di tutti i 24 anni - ha osservato con un pizzico d'orgoglio Agostino Contin nel suo intervento dopo aver rivolto il benvenuto agli ospiti - . Ci avviciniamo al quarto di secolo con grande fiducia ed entusiasmo evidenziati dal rinnovo della preziosa collaborazione da parte degli sponsor e degli organizzatori delle varie gare. Di sicuro il numero delle prove per gli Junior nel 2020 sarà quasi raddoppiato. Sento il dovere di ringraziare i tantissimi amici che mi affiancano in questa iniziativa e soprattutto Alessia Piccolo, Renato Giusti, Paolo Negretti, Elisabetta Gaspari, Michele Brombini, Tiberio Veronesi, Roberto Iseppi, Giulio Zenere e Manolo Contin che con il loro impegno hanno consentito la realizzazione e dato la possibilità ai nostri ragazzi di mettersi in bella mostra".

Francesco Coppola

Le foto sono di Cristiano Ospizio