30 Ottobre Ott 2019 0850 16 days ago

Gabriele Benedetti vincitore della 1^ edizione del premio Giovanni Iannelli

Il riconoscimento sarà consegnato al convento di Santa Lucia alla Castellina in occasione del 16° Premio Coraggio e Avanti che vedrà sfilare come sempre tantissimi grandi campioni e personaggi del ciclismo.

Benedetti In Azzurro

S. LUCIA ALLA CASTELLINA (FI) - Sono trascorsi 23 giorni dalla tragica morte di Giovanni Iannelli, dopo la sua terribile caduta in volata durante la gara ciclistica in Piemonte, ed arriva la prima iniziativa per continuare a ricordare in futuro e per sempre questo giovane atleta pratese. Il gruppo “Gli Amici del Ciclismo La Famiglia” del Convento di Santa Lucia alla Castellina, sede dal 2007 del Centro Spirituale del Ciclismo e del Museo Filotex, presieduto dai pratesi Giacinto Gelli e Luca Limberti hanno deciso assieme ai loro bravi collaboratori di istituire il Premio Giovanni Iannelli per un dilettante Under 23 che si è distinto nel corso della stagione. Carlo e Anna Maria i due genitori di Giovanni, hanno dato l’autorizzazione e la scelta per l’annata 2019 è caduta sul valdarnese di Montemarciano Gabriele Benedetti della Mastromarco Sensi Nibali TLC, campione toscano della categoria e una delle più belle speranze del ciclismo giovanile. Il riconoscimento sarà consegnato al convento di Santa Lucia alla Castellina in occasione del 16° Premio Coraggio e Avanti che vedrà sfilare come sempre tantissimi grandi campioni e personaggi del ciclismo. In attesa di conoscere tutti i premiati possiamo anticipare che il premio alla carriera lo riceverà il grande campione belga Roger De Vlaeminck, mentre il premio “Azzurri d’Italia Alfredo Martini” sarà consegnato a Francesco Moser e Giuseppe Saronni, tradizionali rivali all’epoca in cui furono meravigliosi protagonisti in campo mondiale. Entro questa settimana per concludere, gli organizzatori faranno conoscere tutti i premiati, ovvero l’Ammiraglio D’Oro, l’atleta juniores (premio Mario Sani), la donna Elite, il premio Over 35 intitolato a Edo Gelli, e quello nel ricordo di Franco Ballerini. La cerimonia di premiazione di domenica 24 novembre si svolgerà nella splendida chiesa di Santa Lucia alla Castellina, al termine della celebrazione della Santa Messa da parte di Padre Nicola e Padre Luca dell’Ordine Carmelitano

Antonio Mannori