25 Ottobre Ott 2020 1744 one month ago

Tao Geoghegan Hart ha vinto il 103^ Giro d’Italia

Quarta vittoria di Filippo Ganna primo nella cronometro finale di Milano. Il presidente Di Rocco: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo."

Giroitalia Primoassoluto

Milano, 25 ottobre 2020 – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) ha vinto il 103^ Giro d'Italia, indossando la Maglia Rosa di leader della classifica generale ed alzando il Trofeo Senza Fine. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Jai Hindley (Team Sunweb) e Wilco Kelderman (Team Sunweb).

Filippo Ganna (Team Ineos Grenadiers) si è imposto nella 21^ e ultima tappa, la Cernusco sul Naviglio - Milano - Tissot ITT, cronometro individuale di 15,7, battendo rispettivamente Victor Campenaerts (NTT Pro Cycling Team) e Rohan Dennis (Team Ineos Grenadiers).

CLASSIFICA GENERALE
1 - Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers)
2 - Jai Hindley (Team Sunweb) a 39"
3 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 1'29"
4 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step) a 2'57"
5 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 3'09"

21^ TAPPA
1 - Filippo Ganna (Team Ineos Grenadiers) - 15,7 km in 17'16", media 54,556 km/h
2 - Victor Campenaerts (NTT Pro Cycling Team) a 32"
3 - Rohan Dennis (Team Ineos Grenadiers) a 32"

MAGLIE

- Maglia Rosa Enel - Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers
- Maglia Ciclamino Segafredo Zanetti - Arnaud Démare (Groupama - FDJ)
- Maglia Azzurra Banca Mediolanum - Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
- Maglia Bianca Eurospin - Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers)

Tao Geoghegan Hart: "È incredibile! Non avrei mai immaginato che avrei vinto il Giro quando siamo partiti dalla Sicilia. Per tutta la mia carriera ho sognato di essere tra i primi 10 o tra i primi 5 in una gara come questa. Durante la crono il mio DS mi ha detto che stavo guadagnando su Jay Hindley, poi quando mi hanno chiesto di non correre rischi nella parte finale ho capito che ero vicino alla vittoria".
Il vincitore di tappa Filippo Ganna: “Sono felice di aver vinto questa crono ma sono ancora più felice per il mio compagno di squadra Tao, è fantastico, ha vinto il Giro! Sapevo che avrebbe potuto farcela. Adesso non vedo l'ora di festeggiare le nostre vittorie questa sera con Tao e con tutto il team".

Il commento del presidente Renato Di Rocco

Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo sport è più forte delle difficoltà e che è in grado di regalare momenti di serenità. Faccio i complimenti alla RCS Organizzazioni Sportive, a Mauro Vegni, a tutto il suo gruppo di lavoro e ai tanti che hanno contribuito affinché la corsa terminasse qui a Milano.
Il Giro è un patrimonio dell’Italia e merita di essere tutelato, come ci siamo impegnati da tempo a fare, sia a livello internazionale che con le Istituzioni. Tutti hanno l’obbligo di portargli rispetto, con comportamenti rispettosi del pubblico, che non ha mai mancato di dimostrare il proprio affetto questa grande festa popolare che ogni anno permette di conoscere, apprezzare e valorizzare il nostro splendido Paese.
L’edizione di quest’anno è stata l’occasione per ammirare una nuova generazione di corridori che rappresentano il futuro del nostro sport. Tra questi c'è Filippo Ganna, splendido vincitore di ben quattro tappe e ormai consacrato grande specialista delle prove contro il tempo oltre che affermato campione su pista. Un applauso meritano, oltre il vincitore Tao Geoghegan Hart​, anche Diego Ulissi, vincitore di due tappe, Davide Ballerini, Vincenzo Nibali, Domenico Pozzovivo e tutti i corridori italiani che hanno contribuito a tenere alto l’onore del nostro ciclismo."