28 Agosto Ago 2021 1901 one month ago

Elite e U23 - A Matteo Furlan il GP Carnaghese

Affermazione di Matteo Furlan, del team Iseo Serrature Rime Carnovali, a Carnago, nel Varesotto, nel 49esimo Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese – Trofeo Pino Introzzi.

Gran Premio Carnaghese 2021 Arrivo

Carnago (Varese) - Affermazione di Matteo Furlan, del team Iseo Serrature Rime Carnovali, a Carnago, nel Varesotto, nel 49esimo Gran Premio Industria Commercio Artigianato Carnaghese – Trofeo Pino Introzzi. Al via della competizione voluta dalla Società Ciclistica Carnaghese del presidente Adriano Zanzi si son allineati 155 concorrenti, in rappresentanza di ventisette formazioni. Dieci i giri da percorrere del “Circuito del Seprio” per un totale di 170 chilometri di corsa con le ascese di Solbiate Arno e Castelseprio come punti di maggiore difficoltà. Primi due giri con gruppo compatto, poi si sviluppa la fuga che caratterizzerà buona parte della gara. Sette in avanscoperta: Martinelli (Team Colpack Ballan), Burchio (Work Service Vega), Martini (General Store), Cataldo (Petroli Firenze Hopplà), Roda (Valle Seriana), Carrò (Lan Service) e Sanchez (Monaco). I fuggitivi a metà gara riescano a portare il loro vantaggio sul plotone a 4’30”. A meno tre giri dalla conclusione, quando mancano 57 chilometri al traguardo, al comando restano: Martinelli (Team Colpack Ballan), Burchio (Work Service Vega), Roda (Valle Seriana) e Carrò (Lan Service). ). A due giri dal termine all’inseguimento dei quattro di testa si pongono Piccolo (Viris Vigivano) e Rubino (Lan Service) e successivamente il gruppo ha una reazione guidato dagli uomini dee team Zalf Euromobil Fior. Il ritardo degli inseguitori a 34 chilometri dal termine è di 1’20”. Quando mancano 27 chilometri dalla conclusione la fuga viene annullata e al comando della gara si forma un drappello di tredici concorrenti con 32” di margine. Nel corso dell’ultimo giro attaccano: Gandin (Zalf Euromobil), Piccolo (Viris Vigevano), Furlan (Iseo Serrature) e Zambelli (Iseo Serrature), poi si forma un plotoncino di sedici atleti. Continua la serie di scatti nel finale con protagonisti tra gli altri Guerra (Italia Cycling Team) e Piccolo (Viris Vigevano). A 8 chilometri dall’arrivo c’è l’allungo di Matteo Furlan (Iseo Serrature) che scala con un buon passo l’ultima ascesa di Castelsepiro e si presenta tutto solo sul traguardo di Carnago. Secondo posto per Raul Colombo (Work Service Group), terzo Luca Cavallo (lan Service.

Sergio Gianoli