7 Ottobre Ott 2021 0930 19 days ago

Professionisti - Roglic si regala la Milano Torino

Lo sloveno conquista la corsa più antica d'Italia attaccando sull'ultima salita insieme a Yates, per poi staccarlo a 250 metri dal traguardo. Almeida terzo. Oggi GranPiemonte con tanti big italiani al via.

E6809e0f 86Da 925C Ec32 F8efa7a8917f

Torino (Superga), 6 ottobre 2021 – Primoz Roglic vince la classica più antica arrivando solo al traguardo, posto ai piedi della Basilica di Superga. Lo sloveno, vincitore della Vuelta e recentemente del Giro dell’Emilia, ha battuto Adam Yates con cui si era avvantaggiato sull’ultima salita. Joao Almeida ha completato il podio precedendo Tadej Pogacar e Michael Woods. La vittoria di oggi è la sua tredicesima della stagione.

Il campione del mondo, Julian Alaphilippe, si è arreso solo nei chilometri finali prima dell’arrivo di Superga, dopo che la sua squadra aveva lavorato durante la prima ascesa per tenerlo nelle prime posizioni del gruppo.

Lo sloveno in conferenza stampa ha dichiarato: "Non ho avuto molto tempo per pensare quando la Deceuninck-Quick Step ha attaccato. Se perdi tempo a pensare sei già nel secondo gruppo. Non ero pronto alla sconfitta. La corsa si è fatta dura da allora. Sento che sto migliorando sempre più nelle gare di un giorno. Sapevo esattamente cosa aspettarmi quando sono venuto in Italia per le ultime corse della stagione. Sono le gare che preferisco. Sicuramente la vittoria di oggi significa essere tra i favoriti per Il Lombardia. Ma io mi preparerò alla gara di sabato da zero. Oggi ho vinto una bellissima classica, sono davvero molto contento e positivo per la corsa di sabato. Ci aspettiamo una mossa da parte di Remco Evenepoel. Spero di avere gambe e squadra forti per poter competere con lui".

Il secondo Adam Yates (Ineos Grenadiers), ha detto: “Ho fatto una bella corsa ma alla fine ha vinto il più forte. Sono partito molto presto. Di solito Primoz parte solo a 500 metri dalla fine e vince. È difficile batterlo e oggi la sua condizione era migliore della mia. Ho fatto del mio meglio ma sabato ci riproveremo".

Il terzo João Almeida (Deceuninck-Quick Step): "Adam e Primoz erano semplicemente su un altro livello. Ho fatto di tutto per seguirli ma non ci sono riuscito. Alla fine sono orgoglioso di prendere il terzo posto. Per il podio ho dovuto lottare contro Tadej Pogacar: è davvero un bravo corridore. Negli ultimi 600 metri ci siamo resi conto che non avremmo preso i due davanti e così abbiamo lottato per il terzo posto. Vorrei ringraziare la mia squadra, oggi hanno fatto un lavoro straordinario".

OGGI IL GRANPIEMONTE - Tra i nomi che figurano al via della 105a edizione del Gran Piemonte, che si disputerà lungo un tracciato sostanzialmente pianeggiante da Rocca Canavese e Borgosesia, c’è il campione italiano ed europeo, nonché vincitore dell’ultima Parigi-Roubaix Sorry Colbrelli (Bahrain Victorious) oltre al campione olimpico Filippo Ganna (Ineos Grenadiers), Elia Viviani (Cofidis), Matteo Moschetti (Trek - Segafredo), Matteo Trentin (UAE Team Emirates) e Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka Nexthash).

foto Tommaso Pelagalli

PODIO FINALE
1. Primož Roglic (Jumbo-Visma) - 189km in 4h17'41", media 44.240 km/h
2. Adam Yates (Ineos Grenadiers) a 12’’
3. João Almeida (Deceuninck-Quick Step) a 35’’