20 Aprile Apr 2022 1244 one month ago

Marta Cavalli si aggiudica anche la Freccia Vallone

La cremonese dopo aver vinto l'Amstel ed essersi piazzata alla Roubaix spiana il muro di Huy e regala all'Italia una grande soddisfazione

Sprintcyclingagency 0583903 1 2000Px

HUY (BEL): Dopo il trionfo all'Amstel Gold Race e la bella Roubaix con il 5° posto finale, Marta Cavalli si ripete e ottiene un nuovo successo di valore assoluto alla Freccia Vallone, classica del calendario internazionale. Sul podio, con lei, le olandesi Annemiek van Vleuten e Demi Vollering.

L'ottima giornata del ciclismo italiano è completata del 6° posto di Elisa Longo Borghini che sabato scorso si era imposta nella Parigi Roubaix.

La cremonese, dopo una gara attenta, ha resistito sull'ultima ascesa al forcing di Annemiek van Vleuten che aveva messo a lavorare la squadra fino ai piedi dell'ultima asperità. Cavalli, dopo aver resistito ai vari tentativi di attacco dell'avversaria, è riuscita ad accodarsi all'olandese trovando ancora quel guizzo che l'ha portata a tagliare per prima il traguardo.

Queste le sue parole subito dopo l'arrivo: "Non pensavo di avere queste gambe. Non è facile battere la Van Vleuten. Le è fortissima ed ha attaccato in modo incredibile all’ultimo chilometro".

Cavalli ha però trovato le forze per resistere e rilanciare. "Per me è stata l’emozione più grande perché battere un’avversaria come lei vale tanto. Abbiamo affrontato un muro difficilissimo, di 900 metri, che richiede uno sforzo intenso. Sapevo che nel finale la pendenza spianava un pochino e sono riuscita a fare la differenza".

La dedica: "Un successo per me e per il team. Oggi abbiamo dimostrato di avere un grande feeling tra di noi. Le compagne mi hanno portato nelle migliori condizioni possibili per tutta la corsa, annullando la fuga".

Un successo frutto anche dell'attenta pianificazione: "Ieri abbiamo svolto un ultimo controllo a tutti i dettagli e ai materiali, non volevamo lasciare nulla al caso".

La stagione si preannuncia impegnativa: "Mi godo questo successo e poi penserò a Giro e Tour. Adesso però lasciatemi riposare".

ORDINE D'ARRIVO

1. Marta Cavalli (FDJ-Nouvelle Aquitaine-Futuroscope) in 3:38:37
2. Annemiek van Vleuten (Movistar Team)
3. Demi Vollering (Team SD Worx) + 10
4. Ashleigh Moolman-Pasio (Team SD Worx) + 17
5. Mavi Garcia (UAE Team ADQ) + 21
6. Elisa Longo Borghini (Trek-Segafredo) + 30
7. Liane Lippert (Team DSM) + 33
8. Krista Doebel-Hickok (EF Education-TIBCO-SVB) + 37
9. Yara Kastelijn (Plantur-Pura) + 40
10. Ane Santesteban (Team BikeExchange-Jayco) + 42

Pietro Illarietti