18 Maggio Mag 2022 0900 one month ago

105^ Giro d'Italia - Girmay, vittoria e ritiro

Oscar della sfortuna per il campione eritreo che prima si impone nella tappa di Jesi e poi, vittima di un singolare incidente in occasione della premiazione, è costretto al ritiro.

Ae63cbe5 275C 02Aa 4Df6 0Fbd38bddb6c

Jesi, 17 maggio 2022 – Dopo essersi imposto a marzo nella Gand-Wevelgem, Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) ha scritto una nuova pagina di storia del ciclismo diventando il primo corridore eritreo a vincere una tappa in un Grande Giro. Sul traguardo di Jesi "Bini" ha battuto Mathieu Van der Poel che ha riconosciuto il valore dell'avversario alzando il pollice in segno di approvazione poco prima di tagliare il traguardo.

Non contento di aver scritto la storia del ciclismo con questa vittoria, Biniam ha trovato il modo di battere anche un altro record anche se in questo casto avrebbe sicuramente evitato: in occasione della premiazione il tappo dello spumante usato per le premiazioni l'ha colpito all'occhio, costringedolo ad una corsa in ospedale per accertamenti e poi, a distanza di una notta, ad abbandondare la corsa. Al forte e sfortunato corridore vanno quindi gli auguri di una pronta guarigione da parte di tutti gli appassionati del mondo del ciclismo, con la speranza di poterlo rivedere quanto prima nel gruppo.

Biniam Girmay non si è presentato in conferenza stampa a causa dell'incidente occorso. In precedenza, subito dopo l'arrivo, aveva detto: "Sono venuto al Giro con l'obiettivo di vincere una tappa. Tutto il team si è messo a disposizione, persino i corridori che devono curare la classifica generale. Domenico Pozzovivo in particolare è stato splendido nel finale. Ai -600 metri mi ha detto di seguirlo, ha spinto al massimo e sono riuscito a vincere. Oggi è un giorno storico, lo dedico alla mia famiglia e al mio team. Sono grato a loro."

RISULTATO DI TAPPA
1 - Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) - 196 km in 4h32’07’’, alla media di 43.217 km/h
2 - Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) s.t.
3 - Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa Cycling Team) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
2 - Joao Pedro Almeida Goncalves (UAE Team Emirates) a 12"
3 - Romain Bardet (Team DSM) a 14"

LE MAGLIE UFFICIALI

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo)
Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Diego Rosa (Eolo-Kometa Cycling Team)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Juan Pedro Lopez Perez (Trek-Segafredo) - indossata da Joao Pedro Almeida Goncalves (UAE Team Emirates)

TAPPA 11, SANTARCANGELO DI ROMAGNA-REGGIO EMILIA (PARMIGIANO REGGIANO FOOD STAGE), 203 KM - Tappa assolutamente piatta che si svolge interamente lungo le strade di pianura dell’Emilia-Romagna. Si percorrono strade rettilinee e generalmente larghe. Da segnalare i numerosi attraversamenti cittadini.

Ultimi km - Ultimi km su strade ampie fino al rettilineo finale di 350 m.