18 Maggio Mag 2022 0849 one month ago

Presentato il 1° Trittico Rosa - Postumia al Mincio

Riservato alla categoria Donne Esordienti e Donne Allieve con denominazione di “1° Challange dalla Postumia al Mincio”. Le date: apertura il 22 maggio a Gazoldo, poi il 3 luglio a Rodigo e chiusura il 18 settembre a Bagnolo San Vito.

16

Bagnolo San Vito (Mn), 16 Maggio 2022 - E’ una manifestazione progettata fin dall’inverno del 2019 poi….le problematiche legate al Covid 19 e tutto si è fermato ma i Dirigenti del Comitato Provinciale FCI di Mantova non si sono dati affatto per vinti ed hanno riproposto questo Trittico Rosa riservato alla categoria Donne Esordienti e Donne Allieve con denominazione di “1° Challange dalla Postumia al Mincio”

Debutto domenica 22 maggio a Gazoldo degli Ippoliti, (Regia del Pedale Castelnovese), il 3 luglio a Rodigo, (Regia del Velo Club) gara valida per l’assegnazione delle maglie di Campionesse Regionali Lombarde per tagliare il traguardo finale il 18 settembre a Bagnolo San Vito, (Regia del Ciclo Club 77), su un circuito ricavato nell’area del Mantova Village.

I veli su questo progetto ideato dal Comitato provinciale Fci di Mantova con il sostegno delle società organizzatrici delle tre prove, sono stati tolti lunedì pomeriggio nell’accogliente cornice della sala convegni del Mantova Village, main sponsor dell’intera rassegna.

L’affascinante contesto è stato messo a disposizione dalla direttrice del marketing della nota città della moda, Sara Sirocchi, affiancata dalla responsabile dell’ufficio stampa, Paola Cortese. Con loro vi era pure Cristiana Rondini responsabile del marketing della Pe Labellers, altro main sponsor del Trittico Rosa.

Visto il prestigio che riveste sia per il mondo delle due ruote sia per il territorio virgiliano alla cerimonia hanno presenziato numerose personalità.

In primis i presidenti delle società organizzatrici dei tre appuntamenti: Renato Moreni, Pedale Castelnovese, Paolo Ghisel, Velo Club Rodigo, Adriano Roverselli, Ciclo Club 77. Per quel che concerne le istituzioni hanno portato la loro testimonianza: i primi cittadini di Gazoldo degli Ippoliti, Nicola Leoni, di Bagnolo San Vito, Roberto Penna e l’assessore allo sport del Comune di Guidizzolo, Adriano Roverselli.

Sul versante dello sport da sottolineare la presenza del delegato provinciale del Coni, Giuseppe Faugiana, per quello delle due ruote vi erano il presidente regionale Fci Lombardia, Stefano Pedrinazzi, il presidente provinciale di Mantova, Fausto Armanini, con il vice Lido Baracca e il consigliere Luca Penitenti.

Altri i nomi illustri del mondo del ciclismo, da quello praticato, come Learco Guerra, nipote della Locomotiva Umana che sarà onorato con la posa di un mazzo di fiori sulla sua tomba il giorno della gara di Bagnolo San Vito che concluderà il Trittico Rosa a quello raccontato, tra loro anche i giornalisti Marco Pastonesi, Adalberto Scemma, Andrea Gabbi e Vito Bernardi. Una forte e compatta Compagnia come ha sottolineato il Presidente del CP-FCI di Mantova Fausto Armanini che stà lavorando bene rilanciando in termini organizzativi, agonistici e della multidisciplinarietà, tutto il ciclismo virgiliano.

Vito Bernardi