23 Maggio Mag 2022 0912 one month ago

Elite e U23 - Guasco su Pierantozzi a Malmantile

Epilogo a due nella prima edizione del Gran Premio “Tra le Mura Medievali di Malmantile”. L'attacco decisivo a 4 chilometri dal traguardo, sull'erta del Castello.

Il Podio Di Malmantile (Foto Sandro Manzi)

Malmantile (Fi) – La vittoria di Mattia Guasco del Team Qhubeka sul compagno di fuga degli ultimi 4 km Pierantozzi, nella prima edizione del Gran Premio “Tra le Mura Medievali di Malmantile”, è il frutto di una condotta di gara sul piano tattico ineccepibile da parte del Team di matrice africana ma affiliato in Toscana, guidato dal direttore sportivo Daniele Nieri. La squadra scesa in gara in questo appuntamento toscano con soli tre atleti, ha lanciato all’attacco il veneto Menegotto a 35 km dalla conclusione. All’inizio del giro finale (23 km alla fine) Menegotto vantava 1'20” di vantaggio su di un gruppo di 20 inseguitori, in pratica coloro che erano rimasti in gara. Prima di affrontare a 4 km e mezzo dall’arrivo il “muro” del Castello di Montelupo Fiorentino, Menegotto era raggiunto grazie al lavoro di due squadre, Maltinti Banca Cambiano e Mastromarco Sensi Nibali che avevano 5 e 4 atleti nel drappello alle spalle, le quali si erano messe decisamente a condurre l’inseguimento, anche se colpevolmente in ritardo. Sul tratto più duro dell’ascesa, breve ma micidiale, partiva allora il compagno di squadra di Menegotto, Mattia Guasco assieme al bravissimo Pierantozzi del Team Futura Rosini. I due guadagnavano una dozzina di secondi mentre il gruppo dei 20 inseguitori si sgretolava. La coppia di testa era bravissima a resistere, dietro erano Ludovico Crescioli, Filippo Magli, Demiri e Radice a mettersi decisamente alla caccia, ma il loro impegno non era sufficiente a riprendere il tandem che raggiungeva il traguardo di Malmantile dove Guasco vinceva nettamente sul bravo Pierantozzi. Per Magli il terzo posto ed un gesto di stizza per non aver raggiunto il duo di testa, quindi l’ottimo Demiri, Crescioli al primo piazzamento importante della stagione e Radice nettamente il migliore del Team Malmantile La Seggiola, la società organizzatrice della gara valevole come prima prova della Challenge Mauro Mancini che si concluderà il 26 giugno quando sempre a Malmantile si disputerà un’altra gara pere élite e under 23. A questa hanno preso parte 103 corridori di 21 società.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Mattia Guasco (Team Qhubeka) Km 125, in 3h00’37”, media Km 41,543; 2)Lucio Pierantozzi (Team Futura Rosini); 3)Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali) a 14”; 4)Mikel Demiri (Zero Zero Ikj Sport); 5)Ludovico Crescioli (Mastromarco Sensi Nibali); 6)Raffaele Radici (Team Malmantile La Seggiola); 7)Nicolò Pettiti (Overall Tre Colli) a 41”; 8)Yuri Botti (Pol. Tripetetolo Gruppo Due Car Center); 9)Lorenzo Boschi (Gragnano Sporting Club); 10)Davide Masi (Maltinti Banca Cambiano).

Antonio Mannori

foto Manzi