10 Luglio Lug 2022 1649 one month ago

33° Giro Donne - Ultima tappa a Chiara Consonni; tris della Van Vleuten

Nella frazione finale vittoria della portacolori della Valcar. La campionessa olandese conquista per la terza volta la corsa e si porta a casa anche la maglia ciclamino. Record di ascolti in TV.

 Q0A0145 10 07 0005 Pd Giro Donne Abano T Padova PODIO DEL GIRO Photo Credits Photobicicailotto

Padova, 10 luglio 2022 – L’edizione 33 del Giro Donne si chiude a Padova con la vittoria di Annemiek van Vleuten (MOVISTAR TEAM WOMEN), che conquista la Maglia Rosa dedicata a UNHCR e anche la Maglia Ciclamino/Fastweb. La campionessa olandese cala così il tris, dopo aver vinto nel 2018 e nel 2019.

La dichiarazione della Maglia Rosa, Annemiek van Vleuten: “La mia terza vittoria al Giro quest’anno ha un gusto differente perché sono in un nuovo team, la Movistar. È bello tornare in Maglia Rosa dopo aver abbandonato il Giro nel 2020 per la rottura di un polso. Il rosa non è il mio colore preferito ma lo è nel Giro e in Italia, è la Maglia più importante, è bello sentirlo nominare dalle persone! È bello portare a casa la Maglia Rosa”.

Dietro di lei, nella classifica generale: seconda Marta Cavalli (FDJ NOUVELLE-AQUITAINE FUTUROSCOPE), terza Mavi Garcia Cañellas (UAE TEAM ADQ), quarta Elisa Longo Borghini (TREK SEGAFREDO), quinta Niamh Fisher-Black (SD WORX). Altre due italiane nella top 10: Silvia Persico settima (VALCAR TRAVEL & SERVICE), Erica Magnaldi ottava (UAE TEAM ADQ).

Maglia Verde/Discovery+ a Kristen Faulkner (TEAM BIKEEXCHANGE – JAYCO), Maglia Bianca/Eurosporta Niamh Fisher-Black (SD WORX), Maglia Azzurra/Il Messaggero a Marta Cavalli.

La decima e ultima tappa, “Abano Terme - Padova”, se l’è aggiudicata in volata Chiara Consonni (VALCAR TRAVEL & SERVICE), seconda Rachele Barbieri (LIV RACING XSTRA), terza Emma Cecilie Bjerg (MOVISTAR TEAM WOMEN).

Anche oggi all’arrivo 5 italiane in top 10: oltre a Consonni e Barbieri, quarta Elisa Balsamo (TREK SEGAFREDO), quinta Sofia Bertizzolo (UAE TEAM ADQ) e nona Martina Fidanza (CERATIZIT - WNT PRO CYCLING TEAM).

La dichiarazione della vincitrice di tappa, Chiara Consonni, che ha regalato al suo team una prima storica vittoria al Giro: “è una grande soddisfazione, anche solo aver chiuso il Giro; negli altri 2 anni non sono riuscita, prima per una caduta e poi per una non preparazione giusta. Sono senza parole, devo ringraziare tutte le ragazze e il mio team che ci sopporta da 10 giorni e vi assicuro che non è semplice! Però è una grande emozione che spero di aver regalato anche a loro”.

Roberto Ruini, fondatore di PMG Sport e Direttore Generale del Giro Donne, esprime così la sua soddisfazione per il successo di questa edizione: “Immaginavo un’edizione speciale del Giro Donne, ma quest’anno il risultato finale è andato oltre le aspettative, su più fronti. Innanzitutto, quello sportivo: grazie all’altissimo livello tecnico e atletico delle partecipanti, il Giro è ormai annoverato di diritto fra i più grandi eventi sportivi, nazionali e internazionali, capace di attirare tutte le più grandi campionesse del mondo e che ha saputo mettere in evidenza una nuova generazione di atlete che sicuramente saranno protagoniste del futuro. Una vetrina unica per il ciclismo, che va ormai al di là dei generi, che sa appassionare un vasto pubblico sia in presenza che da casa. Il Giro è stato infatti seguito con grande partecipazione e calore sia lungo le strade di queste 10 tappe che attraverso le tv generaliste, quelle verticali e lo streaming. Anche senza avere ora i dati finali e aggregati con la giornata di oggi, possiamo dire che l’edizione 2022 del Giro Donne ha superato i 20 milioni di spettatori, senza contare il pubblico della rete. Il primo sentito ringraziamento va quindi a tutte le atlete e ai loro team che hanno partecipato al Giro Donne 2022, alla loro passione, al talento e alla tenacia che hanno espresso.

Se il percorso ha attraversato territori con straordinarie bellezze paesaggistiche e artistiche del nostro territorio, lo dobbiamo alle Regioni, ai Comuni e a tutti gli Enti territoriali che hanno voluto essere al nostro fianco e che ringrazio profondamente, insieme a tutti gli sponsor e ai partner che ci hanno appoggiato con entusiasmo. Voglio inoltre ringraziare i giornalisti e i media italiani e internazionali, che mai come quest’anno hanno seguito con grande puntualità la competizione, contribuendo ad aumentarne la notorietà e il prestigio, dando la giusta visibilità alle atlete e alla gara. Infine un sentito ringraziamento va al vasto staff che ha reso possibile tutto questo, a chi lavora a questa edizione da mesi e mesi, in primis Claudia Evangelisti, e chi ha contribuito durante le tappe a montare e smontare le attrezzature, a rendere sicure le strade e a curare tutti quei particolari meno evidenti, ma ugualmente fondamentali per la riuscita di questo complesso evento. Quest’anno c’è stato inoltre lo straordinario incontro con UNHCR, a cui auguriamo buon lavoro per il futuro. Concludo quindi sottolineando come il Giro 2022 segni un nuovo livello di qualità che deve essere mantenuto e sviluppato in futuro. Da oggi stesso inizierò a lavorare alla prossima edizione; con un desiderio, poter partire nel 2023 da Roma”.

Al km 7 ha allungato Eva Maria Gatscher (TEAM MENDELSPECK), ripresa dal gruppo al km 17. Ad aggiudicarsi al km 21,7 il Gran Premio della Montagna di Categoria 3 a Rovolon a quota 151 metri è stataElise Chabbey (CANYON/SRAM RACING).

Al km 35 vanno in fuga Krista Doebel-Hickok (EF EDUCATION - TIBCO – SVB) e Alessia Vigilia (TOP GIRLS FASSA BORTOLO) che ha conquistato il traguardo volante al km 44,7 a Castello di Carrarese. Dal km 48 le inseguono Francesca Baroni (AROMITALIA BASSO BIKES VAIANO) e Anastasia Carbonari (VALCAR TRAVEL & SERVICE) ma vengono poi riprese dal gruppo al km 57 che a -4 km dall’arrivo riprende anche le due battistrada, prima del rush finale.

Il Giro Donne 2022, gara della Federazione Ciclistica Italiana tornata quest’anno nel circuito dell’UCI Women’s World Tour, è stato realizzato per il secondo anno consecutivo da PMG Sport/Starlight e ha visto un’importante collaborazione e contributo delle istituzioni che hanno aderito al progetto e coinvolto il loro territorio nell’evento: Regione Sardegna, Regione Emilia-Romagna, Regione Lombardia, Regione Veneto,Trentino Marketing con i rispettivi Comuni di Cagliari, Villasimius, Tortolì, Dorgali (Cala Gonone), Olbia, Cesena, Carpi, Reggio Emilia, Sarnico, Bergamo, Prevalle, Collio, Rovereto, Aldeno, San Michele all’Adige, San Lorenzo Dorsino, Abano Terme e Padova.

Ordine d’arrivo e le classifiche

CLIP VIDEO, IL MEGLIO DELLA TAPPA 10

CLASSIFICHE FINALE MAGLIE GIRO DONNE:

MAGLIA ROSA / UNHCR: Annemiek van Vleuten - MOVISTAR TEAM WOMEN
MAGLIA CICLAMINO / FASTWEB: Annemiek van Vleuten - MOVISTAR TEAM WOMEN
MAGLIA VERDE / DISCOVERY+: Kristen Faulkner - TEAM BIKEEXCHANGE – JAYCO
MAGLIA BIANCA / EUROSPORT: Niamh Fisher-Black - SD WORX
MAGLIA AZZURRA / IL MESSAGGERO: Marta Cavalli - FDJ NOUVELLE-AQUITAINE FUTUROSCOPE

Nella foto, in alto: il podio della 33^ edizione del Giro donne (foto Cailotto); sotto: la volata vincente di Chiara Consonni