2 Ottobre Ott 2022 1812 2 months ago

Juniores - Savino ancora a bersaglio

Un’altra straordinaria prodezza, un’altra vittoria alla sua maniera per Federico Savino il diciottenne pisano di Migliarino della Work Service Speedy Bike che ha trionfato per distacco sul traguardo di Fighille in Umbria nel 18° Giro dei Paesi del Comune di Citerna

Federico Savino

Fighille,1 ottobre 2022 – Un’altra straordinaria prodezza, un’altra vittoria alla sua maniera per Federico Savino il diciottenne pisano di Migliarino della Work Service Speedy Bike che ha trionfato per distacco sul traguardo di Fighille in Umbria nel 18° Giro dei Paesi del Comune di Citerna. Questa ennesima vittoria, la sesta della stagione arriva tre giorni dopo la notizia che Savino, uno degli juniores azzurri a Wollongong, andrà a correre all’estero. Destinazione Belgio, nella Soudal-Quickstep Devo Team, vivaio del team World Tour. La decisione è stata presa il primo agosto, quando il toscano aveva vinto la tappa alla Corsa della Pace in maglia azzurra come ha dichiarato Massimiliano Mori, agente di Savino ed ex professionista, che lo ha consigliato al Ds David Bramati. Alla gara odierna in Umbria 104 i partenti dei quali 51 hanno portato a termine la prova dominata dallo scatenato Savino che è giunto al traguardo con un minuto e 40 secondi su Bracalente e circa 2’50 sul gruppo leggermente anticipato da Romolini.

Una bella gara, uno splendido vincitore e complimenti per l’opera svolta da Enzo Amantini, direttore di gare e addetto alla segreteria.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Federico Savino (Work Service Speedy Bike) km 99,5, in 2h35’18”, alla media di km 38,442; 2)Diego Bracalente (Trodica di Morrovalle) a 1’40”; 3)Valentino Romolini (Team Fortebraccio) a 2’45”; 4)Andrea Sergiampietri (Work Service Speedy Bike) a 2’53”; 5)Michele Coccia (CPS Professional); 6)Tommaso Brunori (Team Fortebraccio); 7)Edoardo Burani (Team Fortebraccio); 8)Andrea Raccagni Noviero (Work Service Speedy Bike); 9)Nicholas Staccioli (Gs Stabbia Ciclismo); 10)Luca Amadio (Unipolglass).

Antonio Mannori