4 Ottobre Ott 2022 2023 2 months ago

101^ Tre Valli Varesine - Acuto di Pogacar

Regola in volata il gruppetto dei migliori. In luce anche Vincenzo Nibali, che ha provato a cogliere la vittoria a tre chilometri dal traguardo ma la sua azione è stata vanificata dai corridori della Movistar.

Tre Valli Varesine Pogacar

Varese, 04 ottobre 2022 - Tadej Pogacar, come dire…un nome una garanzia. Infatti l’asso sloveno ancora una volta ha fatto saltare il banco in una prova in linea e contro campioni di grosso spessore battendo allo sprint il colombiano Sergio Higuita (Bora – Hansgroe) e il grande, indomito e battagliero Alejandro Valverde.

Tadej Pogacar ha vinto così la 101° edizione della Tre Valli Varesine disputata sulla distanza di km 196,540 spalmati tra la partenza avvenuta da Busto Arsizio, la pianura per raggiungere la “Città Giardino” e proseguire poi sul circuito ripetuto 8 volte oltre ad altri due più lunghi ma sempre difficili ma che non hanno favorito un frazionamento più incisivo. Dopo il via ufficiale dei 171 corridori schieratisi ai nastri di partenza, nasce subito una fuga composta da 10 corridori: Impey (Israel Premier Tech), Hermans (Intermarchè), Vacek (Trek-Segafredo), Mark Christian (Eolo-Kometa), Verchel (Totalenergie), Zoccarato (Bardiani), Meens (Bingoal), Noel Nicolau (Caja Rural), Mattia Bais (Drone Hopper-Androni Giocattoli) e Carrettero Equipo Kern) che guadagneranno un vantaggio massimo di circa 3 minuti prima di rientrare nella pancia del gruppo.

Poi è un susseguirsi di tentativi di fuga con protagonisti Brenner (Dsm), Willens (Lotto Soudal), Bax, (Alpecin Deceunink), vincitore della Coppa Agostoni e Gloach della Jumbo Visma ma tutti recuperati dal gruppo nel giro di qualche chilometro. Poi nelle fasi finali della corsa entrano in scena i grossi calibri e, sul Montello, sono in 25 i componenti del gruppo di testa con i Movistar che tentano in tutti i modi di staccare Pogacar ma senza riuscirvi.

Anche Nibali sale in cattedra scattando con decisione sulla salita di Casbeno, mancano poco più di 3 chilometri all’arrivo ma, ancora una volta sono i Movistar a dire di no assecondati dai corridori della Uae Team Emirate. E’Mas (Movistar) il primo a raggiungere Nibali e rilanciare in solitaria ma la reazione della Uae è stata immediata e portano in zona sprint il loro capitano Pogacar che non si lascia sorprendere e vince alla grande questa Tre Valli riscattando così la delusione patita lo scorso anno quando venne battuto dal rosso di Buia De Marchi.

Valverde in conferenza stampa ha dichiarato che: "potrei correre ancora…ma lo dico ipoteticamente perché “non si sa mai” cosa ti può riservare il domani. Intanto mi consolo con la vittoria nel Trittico Regione Lombardia e il “Brillante” messo in palio per il vincitore".

Ordine d’arrivo

1) Tadej Pogacar (Slo-Uae Team Emirates) km. 196,540 in 4h36’59” media kmh. 42,574; 2) Andres Sergio Garcia Higuita (Col-Bota Hansgrohe); 3) Alejandro Valverde (Esp-Movistar); 4) Pierre Latour (Fra-Totalenergies); 5) Benoit Cosnefroy (Fra-Ag2R-Citroen); 6) Adan Yates (Gbr-Ineos Grenadiers); 7) Bauke Mollema (Ned-Trek-Segafredo); 8) Domenico Pozzovivo (Intermarchè-Wanty-Gobert Materiaux); 9) Jesus Herrada (Esp-Cofidis); 10)Rigoberto Uran (Col-Ef Education – Easypost) tutti con lo stesso tempo del vincitore. Corridori partiti 171; Classificati 101; Ritirati 70.

Vito Bernardi