6 Maggio Mag 2023 1957 one year ago

Giro - Evenepoel lascia subito il segno

Il Campione del Mondo, oggi in maglia di Campione Nazionale belga, va subito in Maglia Rosa al termine di una prova impressionante. Ganna e Almeida sul podio. Roglic perde 43"

2Afe3377 798F A1d1 Deb0 B208f882242d

Ortona, 6 maggio 2023 - Il primo round di questo 106^ Giro d'Italia va a Remco Evenepoel che domina la 1^ tappa, la Costa dei Trabocchi Tudor ITT di 19.6 km da Fossacesia Marina a Ortona. Il Campione del Mondo, oggi in gara con la maglia di Campione Nazionale belga, ha regalato una delle sue grandi esibizioni, volando a 55.211 km/h e diventando il primo corridore belga a vestire la Maglia Rosa dal 2001. Alle sue spalle si sono piazzati a 22" Filippo Ganna e a 29" João Almeida, il migliore tra i rivali di Evenepoel nella lotta alla Maglia Rosa. Tra i corridori attardati Tao Geoghegan Hart a 40", Primoz Roglic a 43", Geraint Thomas e Alexsandr Vlasov a 55", Damiano Caruso a 1'28" e Thibaut Pinot a 1'43".

Il vincitore di tappa e Maglia Rosa Remco Evenepoel ha dichiarato in conferenza stampa: “Mi piace indossare la maglia di Campione del Mondo, aggiungere quella Rosa è una bellissima soddisfazione. Mi godrò ogni giorno in cui la avrò addosso. Da La Vuelta dell'anno scorso monto il 60 come rapporto sulla corona anteriore. Non è facile da spingere ma visti i risultati mi sento a mio agio. Prima della partenza, avrei pensato che sarebbe stato un grande risultato guadagnare 15" sui miei rivali in classifica generale. 43" su Roglic è un bel margine che mi dà fiducia. Sono un po' sorpreso della vittoria di oggi, anche se i lunghi rettilinei mi favorivano, così come la rampa finale. Sono felicissimo."

RISULTATO DI TAPPA
1 - Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step) - 19.6 km in 21’18’’, alla media di 55.211 km/h
2 - Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a 22"
3 - João Pedro Gonçalves Almeida (UAE Team Emirates) a 29"

CLASSIFICA GENERALE
1 - Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step)
2 - Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a 22"
3 - João Pedro Gonçalves Almeida (UAE Team Emirates) a 29"

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono disegnate da CASTELLI con tessuti riciclati prodotti da SITIP.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, sponsorizzata da Agenzia ICE con il brand Madeinitaly.gov.it - Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step) - indossata da Filippo Ganna (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Brandon McNulty (UAE Team Emirates)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Remco Evenepoel (Soudal Quick-Step) - indossata da Ilan Van Wilder (Soudal Quick-Step)


STATISTICHE

  • Remco Evenepoel è il 50° atleta belga che ottiene una vittoria di tappa al Giro. Il recordman è Eddy Merckx, con 25 vittorie di tappa
  • L’ultimo belga in Maglia Rosa era stato Rik Verbrugghe, per 4 tappe nel 2001. Al pari di Verbrugghe, Evenepoel conquista il simbolo del primato nella 1^ frazione in Abruzzo (il Giro 2001 partì con la Montesilvano-Pescara).
  • Remco Evenepoel è il primo campione del mondo (su strada) in carica a vestire la Maglia Rosa dal 9 maggio 2010, quando Cadel Evans la vestì ad Utrecht.

LA TAPPA DI DOMANI

TAPPA 2, TERAMO-SAN SALVO, 202 KM
Percorso
Tappa che alterna tratti costieri pianeggianti con tratti nell’entroterra con brevi salite. Si scalano piccole ascese come Bellante, Controguerra e Colonnella prima di percorrere la statale Adriatica fino a Silvi Paese dove l’ascesa di circa 4 km assegna il primo GPM. Dopo un secondo tratto costiero (Pescara), seconda ascesa a Chieti seguita dal secondo GPM a Ripa Teatina. Una volta riguadagnata la costa, la corsa la segue fino all’arrivo di San Salvo. Strade larghe e con poche curve lungo la costa e a carreggiata più stretta e con molte curve e saliscendi durante i tratti nell’entroterra.

Ultimi km
Ultimi km praticamente rettilinei e perfettamente piatti con alcuni dei consueti ostacoli della circolazione stradale come rotatorie, spartitraffico, isole salva-pedoni. Da segnalare a 1400 m dall’arrivo una rotatoria da percorrere in senso di marcia che immette nell’ultima curva a 1 km dall’arrivo. Retta finale di 1000 m.