7 Settembre Set 2023 1856 9 months ago

Presentato il Giro di Puglia Challenge

Al via domani 8 settembre con la Costa dei Truilli, seguiranno la Coppa Messapica e la Targa Crocifisso, per l'organizzazione rispettivamente delle società Franco Ballerini, Orazio Lorusso e Polisportiva Polignano.

LOCANDINA GIRO DI PUGLIA

Siamo alla vigilia della seconda edizione del Giro di Puglia Challenge, che darà il via ad un mese di settembre ricco di appuntamenti per chi ama le due ruote. In particolare, il Challenge che – prenderà il via domani venerdì 8 settembre - sarà un giro appassionante nella murgia barese, tarantina e brindisina, dalla collina al mare.

L’evento è stato finanziato dalla Regione Puglia attraverso l’AReT Pugliapromozione nell’ambito delle attività per valorizzare il Prodotto Turistico Sport, Natura e Benessere che ha un ruolo chiave per incentivare un turismo lento e sostenibile e, inoltre, può rappresentare uno straordinario mezzo di valorizzazione turistica ed economica dei territori, tanto da poter parlare di Puglia come “Destinazione Sportiva”.

La manifestazione mira a promuovere lo sviluppo e la crescita dei territori coinvolti (Modugno, Locorotondo, Ceglie Messapica, Martina Franca e Polignano a Mare, Conversano e Monopoli) utilizzando il prodotto sportivo come vettore promozionale.

La manifestazione sarà trasmessa, a conclusione delle tre gare, in differita, su Rai Sport domenica 10 settembre alle ore 19.45 e lunedì 11 settembre alle ore 16.45.

Lo Sport e il Bike, nel caso di specie, si declinano, pertanto, come veicolo fondamentale per la promozione della Puglia, al fine di mettere in risalto le innumerevoli bellezze, materiali ed immateriali, che la nostra Regione offre.

Il calendario del Giro di Puglia prevede tre tappe della gara under 23 / Elitè nei giorni 8 settembre (Modugno - Locorotondo), 9 settembre (Coppa Messapica, che passerà anche da Martina Franca), 10 settembre (Targa Crocifisso a Polignano, che attraverserà i territori di Castellana Grotte, Conversano e Monopoli). La competizione inizierà ogni giorno fra le ore 12/13, con arrivo previsto alle ore 16/17. Manifestazioni organizzate da tre società attive nel territorio, ovvero la Franco Ballerini di Bari, la Orazio Lorusso di Ceglie e la Polisportiva Polignano di Polignano a Mare.

Oltre alle premiazioni giornaliere, il 10 settembre a Polignano a Mare alle ore 17 verrà proclamato il vincitore dell’intero Giro di Puglia Challenge.

“La Puglia continua ad investire e sostenere le manifestazioni sportive legate al turismo – ha detto Gianfranco Lopane, assessore regionale al Turismo -. Il Giro di Puglia Challenge rientra nelle iniziative utili al modello di bike destination a cui stiamo lavorando. Un obiettivo che ci permetterà sempre di più di rafforzare i servizi, di qualificare l’offerta turistica nella collaborazione con comuni e operatori e di creare itinerari straordinari per i cicloturisti in una regione bike friendly”

“La lotta alla violenza su donne e minori deve coinvolgere tutti gli attori istituzionali incastonandosi tra le azioni prioritarie del mio Assessorato – ha dichiarato Rosa Barone, assessore regionale al Welfare -. Abbiamo, così, voluto intensificare l’impegno già assunto negli anni scorsi dalla Puglia a supporto e tutela delle donne vittime di violenza attraverso la strutturazione di una rete di servizi con i centri antiviolenza sul territorio regionale, la sottoscrizione di protocolli operativi con le forze dell'ordine e con gli ordini professionali, in particolare con quello degli avvocati e degli psicologi. A tal proposito, voglio rivolgere un grande ringraziamento ai Centri antiviolenza, con cui stiamo cercando di lavorare in sinergia per coinvolgere i nostri concittadini nell’ambito del contrasto alla violenza sulle donne. Sono davvero felice che la nostra campagna di comunicazione ‘Allènati contro la violenza’ stia ricevendo, da parte delle tante associazioni e federazioni sportive, la giusta considerazione e valenza, partendo dalla consapevolezza che lo sport educa e può portare a quel cambiamento culturale di cui la nostra società necessita, da ormai troppo tempo”.

"Tra i prodotti turistici pugliesi il Prodotto Sport Natura e Benessere ha un ruolo chiave per incentivare un turismo lento e sostenibile. Il bike, in particolare, risponde alle esigenze di uno specifico segmento della domanda turistica ed è un mezzo di valorizzazione turistica ed economica del nostro territorio. La Bike economy ha un impatto considerevole in termini di flussi turistici e ricadute economiche. La vacanza in bici, infatti, coinvolge l’8,4% del turismo complessivo in Italia, con circa 6.500.000 turisti che utilizzano la bici, con un fatturato di circa 7,5 miliardi di euro che negli ultimi anni ha registrato un incremento del 40%”, ha detto Ottavia Grassi, responsabile ufficio Prodotto Turistico della Regione Puglia.

“E’ un grande piacere per me, oltre che quasi doveroso, rendere omaggio a tutto l'impegno che il territorio pugliese ciclistico sta mettendo. L'avere #WeAreInPuglia# sulla maglia azzurra è il segnale di una collaborazione che porterà in futuro ancora maggiori successi, oltre ad aver portato grande fortuna a Glasgow. Siamo orgogliosi di poter collaborare con una regione con la quale siamo veramente in sintonia. Da parte mia, come presidente federale, c'è un grande senso di gratitudine per tutto quello che si sta facendo insieme”. Queste le parole di Cordiano Dagnoni, presidente nazionale Federazione Ciclistica Italiana.

“Dal campionato del mondo i nostri atleti hanno gareggiato con la scritta #WeAreInPuglia# quindi per noi è motivo di grande soddisfazione e orgoglio, e penso che lo sia per tutti i pugliesi, vedere sfrecciare per tutto il mondo questa bellissima maglia azzurra. Mi sento di ringraziare la Regione Puglia perché crede nella Nazionale e la supporterà nei prossimi impegni” ha dichiarato Daniele Bennati, c.t. nazionale di ciclismo professionisti.

Si preannuncia una seconda edizione con un record di partecipanti. Saranno più di 200 i corridori (ai quali va aggiunto lo staff al seguito) al via, con squadre italiane ed europee, la selezione della nazionale italiana e l’atleta messicano Isaac Del Toro, di recente vincitore del Tour dell’Avenir in Francia (è la gara a tappe più importante al mondo della categoria). Oltre alla nazionale italiana guidata, da Marino Amadori, sono iscritte tre squadre straniere che sono la Velo Club Mendrisio (Svizzera, organizzatori di due Gare Mondiali di Ciclismo), la UC Monaco (Germania) e la MonexCyclist Team (Messico). Inoltre, parteciperanno sei squadre continental italiane ovvero che corrono nelle più importanti competizioni del globo. In totale ci saranno 30 squadre tra under23 ed élite che correranno per la seconda edizione del Giro di Puglia 2023.

Ma il Giro di Puglia Challenge è anche il momento per rimarcare una volta di più il rapporto proficuo fra Regione Puglia e Federazioni Sportive. Ai recenti mondiali di Glasgow abbiamo visto gli azzurri gareggiare con la brandizzazione #WeAreInPuglia# sul loro petto e la Puglia sarà sulle maglie azzurre non solo nella tre giorni pugliese, ma anche agli imminenti campionati europei su strada e sugli eventi di tutto il 2023.

Lo sport per la Puglia rappresenta un vettore straordinario per promuovere il territorio, ancor di più quando lo sport scende per strada, fra i panorami mozzafiato che i ciclisti attraverseranno.

A partire da questa edizione del Puglia Challenge 2023, è stato istituito un premio al ciclista più combattivo dedicato alla giornalista prematuramente scomparsa Patrizia Nettis che, con dedizione e passione ha seguito in Puglia queste attività sportive sin dagli esordi. “In questa aula dove, oggi, ci sarebbe stata lei desideriamo ringraziare tutti per questa iniziativa – ha detto la mamma di Patrizia Nettis insieme al marito - che contribuisce a onorare la sua memoria e a tenere vivo il ricordo di tutto quello che lei ha fatto fino a quelle ore del 29 giugno 2023”.