16 Marzo Mar 2024 0744 one month ago

Bredene Koksijde Classic - Luca Mozzato in luce in Belgio

Alla vigilia della Classicissima di Primavera il ciclismo pro italiano batte un altro colpo. Dagnoni: "I risultati di queste settimane e il bilancio complessivo della scorsa stagione ci dicono che stiamo lavorando bene."

Luca Mozzato

Alla vigilia della Milano Sanremo, la prima Monumento della stagione, il ciclismo italiano saluta il successo di Luca Mozzato nella Bredene Koksijde Classic in Belgio e approda alla Classicissima di Primavera con rinnovato ottimismo alla luce anche delle belle prestazioni di Milan nella Tirreno Adriatico e Bettiol alla Milano Torino.

“Il ciclismo italiano, per quanto riguarda la strada – ha commentato il presidente Dagnoni – ha cominciato la stagione nel modo migliore, dando sul campo una risposta a quanti continuano a disegnare un movimento in difficoltà. Vorrei ricordare, ha concluso, che lo scorso anno il nostro paese ha chiuso al primo posto il medagliere complessivo della UEC (federazione europea).”

Il riferimento del presidente Dagnoni è al medagliere e al ranking UEC pubblicati alla fine della scorsa stagione e che hanno tenuto conto di tutti campionati europei, di tutte le specialità e categorie (qui sotto).

Nel medagliere l’Italia ha chiuso al primo posto, con ben 39 ori, 22 argenti e 22 bronzi. Alle sue spalle, sul podio, Germania (31, 22, 26) e Francia (28, 36, 34). Nel ranking a punti, il nostro movimento chiude al quinto posto, penalizzato dall’assenza di risultati nel BMX freestyle e nel ciclismo Indoor (il famoso ciclopalla), ma in testa nelle specialità storicamente più pesanti. In particolare è al primo posto nell’attività su strada e nel paraciclismo, al secondo nella MTB e al terzo nella pista.

“Il mio augurio – ha concluso il presidente Dagnoni – è che la stagione su strada professionistica e donne elite, che è già iniziata anche nel segno dei corridori italiani, possa regalarci ancora tante soddisfazioni. Siamo consapevoli, alla luce dei risultati dello scorso anno e di queste prime settimane che, nonostante le tante difficoltà, stiamo lavorando bene.”

foto @SprintCyclingAgency