19 Maggio Mag 2024 1935 one month ago

Giro d'Italia - Il volo di Pogacar sul Mottolino

Lo sloveno in Maglia Rosa attacca sul Passo del Foscagno, riprende tutti i fuggitivi e si impone sul Mottolino con distacchi pesanti sui diretti concorrenti per la classifica generale.

Pogacar

Livigno (Mottolino), 19 maggio 2024 - La seconda settimana del Giro d'Italia 107 si chiude con una nuova esibizione di Tadej Pogacar che, in Maglia Rosa, ottiene il suo quarto successo scavando un solco nei confronti dei diretti rivali in classifica generale. L'azione dello sloveno è iniziata ai -14 sulle rampe del Passo del Foscagno, uno scatto secco al quale nessuno è riuscito a reagire. La Maglia Rosa ha via via recuperato i corridori che facevano parte della fuga di giornata, che al momento dell'attacco avevano un gap superiore ai 3', scavalcando Nairo Quintana, ultimo superstite, a 2100 metri dall'arrivo. Il tratto più duro dell'ascesa del Mottolino diventava una passerella per Pogacar, acclamato dai numerosi tifosi presenti fino al traguardo. Alle sue spalle Quintana e Steinhauser, che facevano parte della fuga di giornata, hanno preceduto gli altri big con Bardet (2'47") ad anticipare Martinez e Thomas (2'50"). Poco più indietro O'Connor (2'58") e Arensman (3'05"), che in ottica Maglia Bianca ha recuperato oltre un minuto ad Antonio Tiberi (4'10").

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa e Maglia Rosa Tadej Pogacar ha dichiarato in conferenza stampa: "Oggi è una giornata di quelle che ricorderò per anni, perchè ho vinto la tappa regina a Livigno, che è uno dei miei posti preferiti in Italia. Ci sono stato la prima volta da juniores, durante un training camp con la Nazionale, e da quella volta ci sono tornato quasi ogni anno. Ci sono legato anche perchè è qui che ho avuto il mio primo appuntamento con la mia fidanzata Urska. Conosco molto bene queste strade, e avevo studiato con il team il punto in cui attaccare, dopo il forcing di Majka. Non si può ancora dire che il Giro è finito, manca ancora una settimana e tutto può succedere".

STATISTICHE

- Tadej Pogacar è il primo atleta con 4 vittorie in un solo Giro dal 2020 (Filippo Ganna e Arnaud Demare). Terzo successo in Maglia Rosa: l’ultimo con un’impresa simile era stato Simon Yates nel 2018.
- 18^ vittoria di tappa nei Grandi Giri per Tadej Pogacar. Tra gli atleti in attività hanno vinto di più solo Mark Cavendish (54) e Primoz Roglic (19).
- Primo podio dell’anno per Nairo Quintana (2°): non si piazzava nei primi 3 dal 3° posto al campionato nazionale in linea del 5 febbraio 2023 (469 giorni). Al Giro non si piazzava nei primi 3 dal 3° posto a Bormio nel 2017.
- Georg Steinhauser, 3°, migliora il risultato di suo padre Tobias, che fu 4° a Lanciano nel 1997.
- 6’41” di vantaggio di Tadej Pogacar nella generale sul 2° (Geraint Thomas). E’ il margine più elevato dopo la 15^ tappa dal 1954 (Carlo Clerici con 14’18” su Gerrit Voorting). Nel 1973 dopo la 15^ tappa Eddy Merckx era in Rosa con 6’39” su Giovanni Battaglin.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
2 - Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 6'41"
3 - Daniel Felipe Martinez (Bora - Hansgrohe) a 6'56"
4 - Ben O'Connor (Decathlon AG2R La Mondiale Team) a 7'43"
5 - Antonio Tiberi (Bahrain Victorious) a 9'26"

ORDINE D'ARRIVO
1 - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) - 222 km in 6h11'43", media di 35.834 km/h
2 - Nairo Quintana (Movistar Team) a 29"
3 - Georg Steinhauser (EF Education-EasyPost) a 2'32"

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono disegnate e realizzate da CASTELLI.

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ITA Italian Trade Agency - Jonathan Milan (Lidl-Trek)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) - indossata da Simon Geschke (Cofidis)
Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, nati dopo il 01/01/1999, sponsorizzata da Eataly - Antonio Tiberi (Bahrain Victorious)